Home » CULTURA » XIII Settimana della Cultura, programma alla Spezia

XIII Settimana della Cultura, programma alla Spezia

La Spezia. Ricco programma di appuntamenti nei Musei Civici della Spezia in occasione della XIII settimana della Cultura.

Da sabato 9 a domenica 17 aprile l’Istituzione per i Servizi Culturali del Comune della Spezia, il Museo Lia  e il Museo Tecnico Navale hanno organizzato mostre, conferenze, laboratori e incontri che andranno ad offrire una ricca proposta culturale rivolta a tutte le fasce di utenza.

 Da sabato 9 a domenica 17 aprile l’ingresso ai Musei dell’Istituzione (Museo del Castello, Camec, Museo Etnografico, Museo del Sigillo e Palazzina delle Arti) sarà a tariffa ridotta nei giorni feriali (11,12,13,14,15 aprile)e gratuito nei giorni festivi e prefestivi (9,10,16,17 aprile)

Per tutta la settimana il Museo Civico “Amedeo Lia” avrà un ingresso ridotto fino alle ore 17. Dalle 17 alle 18 l’ingresso sarà gratuito.

Tutte le iniziative che si svolgeranno in questo periodo, legate alla Settimana della Cultura, saranno ad ingresso gratuito.

 Mostre: 

 Da sabato 9 aprile al Museo del Sigillo (Via del Prione 236) si potrà visitare “Calma e gesso. Impronte di gemme antiche tra XVIII e XIX secolo”. Esposizione di cinquanta calchi ottocenteschi in gesso e zolfo tratti da gemme sigillari antiche. L’esposizione sarà visitabile fino al 29 maggio.

 Martedì 12 aprile alle 18 il Museo Etnografico “Giovanni Podenzana” (Via del Prione 156) inaugurerà l’esposizione “La stanza dell’eroe. Il mito di Garibaldi nella collezione Pepi”. Alla presenza di Anita Garibaldi, pronipote del Generale, il pubblico potrà visitare la mostra che ripercorre, grazie alla suggestione di alcuni pezzi, il fenomeno del culto dell’eroe che dal 1860 si sviluppò intorno al personaggio del Generale. La mostra sarà visibile fino al 26 giugno.

 Saranno ancora visitabili le mostre temporanee già in corso nei Musei: al CAMeC (Piazza Cesare Battisti) le mostre “Angelo Prini. Volti di mare, ritratti di luce” e “Il Premio fra i Premi. La pittura in Italia dal Futurismo all’Informale”; alla Palazzina delle Arti (Via del Prione 234) si potrà godere ancora fino a domenica 10 aprile degli scatti del fotografo Claudio Barontini raccolti nella mostra “Portaits of celebrities”; al Museo Civico “Amedeo Lia” (Via del Prione 234) si potrà visitare la mostra “José Parera. Satira e caricatura nel Risorgimento”.

 Conferenze ed incontri:

 Giovedì 14 e venerdì 15 aprile alle 17 il Museo del Castello di San Giorgio (Via XXVII Marzo) aprirà la decima edizione di “Archeologica”, festival dedicato all’archeologia. L’appuntamento inaugurale del 14 avrà come tema “Archeologia degli antichi Liguri nell’Appennino parmense. Trent’anni di ricerca archeologica sui villaggi arroccati delle età del Bronzo e del Ferro nelle valli del Taro e del Ceno” e vedrà come relatore Angelo Ghiretti, nuovo Direttore del Museo delle Statue-Stele Lunigianesi, Castello del Piagnaro, Pontremoli. A seguire è in programma il laboratorio di preparazione di focacce con orzo, miglio, farro alla maniera degli antichi Liguri con rivisitazione dei salumi di Pignone a cura di Condotta Slow Food La Spezia – Cinque Terre – Val di Vara e Levanto. Evento in collaborazione con il Consorzio “Il Cigno”.

Venerdì 15 aprile si parlerà di “Bellezza e cosmesi nell’Antico Egitto”. Interverrà Maria Cristina Guidotti, Direttrice del Museo Egizio di Firenze.

Nell’antico Egitto la cura del corpo ebbe sempre una notevole importanza, non solo dal punto di vista della bellezza estetica, ma anche per motivi di igiene e di cure medicamentose. La conferenza  si propone pertanto di presentare proprio questo aspetto della civiltà egizia e i mezzi con i quali gli abitanti della valle del Nilo cercarono di realizzare questa esigenza di igiene e bellezza del corpo. A conclusione dell’appuntamento seguirà una degustazione di prodotti tipici locali.

Venerdì 15 aprile alle 18 il Museo Etnografico, inoltre, organizza la conferenza a ingresso gratuito di Sergio Del Santo dal titolo “Auguste Nélaton, il medico francese che salvò Garibaldi al Varignano”.

Laboratori

 Per la prima volta da tutti i Musei viene proposto un programma intenso di laboratori rivolti ai più piccoli.

Il Museo Civico “Amedeo Lia” sabato 9 e domenica 10 aprile alle 16 accoglierà i bambini con il laboratorio dal titolo “Metti in gioco l’arte” per la fascia d’età dai 4 ai 12 anni. Il costo dei laboratori a bambino è di 4 €. Sabato 16 e Domenica 17 aprile alle 16 il Museo proporrà il laboratorio per bambini dai 4 ai 12 anni dal titolo “I colori della Pasqua” al costo del biglietto d’ingresso di 4 €.

 Domenica 10 e 17 aprile alle ore 15.00 nel parco e sulle terrazze del Museo del Castello di San Giorgio organizza  il laboratorio ludico- creativo “Andiamo a caccia d’uova”, in cui i bambini, divisi in due squadre, dovranno trovare le uova disseminate nei vari spazi e poi giocare ai giochi con le uova secondo la tradizione della festa pasquale (le uova rotolanti e la corsa con il cucchiaio), e infine decorare le uova sode e creare cestini pasquali.
Costo 4 € a bambino, durata circa 2 ore (età consigliata compresa tra i 4 e gli 11 anni)

 Domenica 10 aprile dalle 10.30 alle 12.30 il Museo Tecnico Navale proporrà il laboratorio “Conosciamo e progettiamo una nave  rivolto ai bambini dai 4 ai 6 anni.

Ai piccoli verranno mostrati i modellini delle navi esposti al Museo Tecnico Navale; poi in laboratorio si realizzeranno collage di navi assemblando le diverse.

Dalle 16 alle 17.30 il Museo continuerà la sua attività laboratoriale con un incontro dal titolo “Realizziamo una medaglia commemorativa” per i bambini dai 7 ai 13 anni. Dopo una visita guidata all’esposizione museale i bambini potranno realizzare una medaglia commemorativa con la tecnica dello sbalzo su rame.

Sabato 16 aprile dalle 10.30 alle 12 al CAMeC è in programma il laboratorio al costo di 4 € a cura della Cooperativa Artemisia dal titolo “Il Premio del Golfo”. Il laboratorio è rivolto ai bambini dai 6 ai 13 anni. I ragazzi potranno conoscere attraverso la lettura dei dipinti in mostra,  i principali movimenti artistici che caratterizzano la vasta  e eterogenea collezione del Premio del Golfo. Durante il laboratorio verrà richiesto di scegliere un’opera e trasformarla in un elaborato completamente diverso a livello formale ma identico nel contenuto.

Domenica 17 aprile dalle 10.30 alle 12 il CAMeC proporrà il laboratorio al costo di 4 € a cura della Cooperativa Artemisia dal titolo “Il mio amico albero”. Rivolto ai bambini dai 7 ai 13 anni. Una visita guidata ai giardini storici della Spezia toglierà ogni dubbio sulle origini e sulle caratteristiche delle piante che li rendono così belli e unici e poi, in laboratorio, analizzeremo foglie e fiori sperimenteremo la tecnica dell’ectypa plantarum inventata da Leonardo da Vinci per i suoi studi botanici.





Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!