Home » POLITICA, PRIMO PIANO » World Economic Forum. Angela Merkel: il protezionismo non è la risposta che cerchiamo

World Economic Forum. Angela Merkel: il protezionismo non è la risposta che cerchiamo

E la Cancelliera aggiunge: “si vede che la lezione della Storia non è servita..” Da leader moderato qual è, si cura di seguire sempre la linea degli equilibri e dei contrappesi in ambito internazionale, non perdendo neppure occasione di condannare i nazionalismi e il pericolo che rappresentano per l’Europa. 292

Per quel che riguarda la politica del presidente Trump, nel suo intervento è anche più precisa, sia pure, per ragioni di opportunità, non diretta:

“Se  siamo del parere che le cose non sono semplicemente giuste, che non vi sia “reciprocità” d’intenti, allora dobbiamo cercare risposte ‘multilateriali’, non perseguire una linea di protezionismo unilaterale, che porta all’isolamento di noi stessi..”

Un’osservazione della Cancelliera Angela Merkel che aveva un bersaglio preciso, viste le polemiche suscitate ultimamente dalla decisione dell’establishment politico americano, di applicare dazi all’importazione di alcuni importanti prodotti del settore manufatturiero. Ovvio che i partecipanti all’”World Economic Forum”, abbiano compreso all’istante e intercettato la frecciata della Merkel, così come il suo naturale destinatario, ossia Donald Trump, solo che il presidente americano non sembra curarsene più di tanto. ‘America, first’.

E non ha risparmiato l’ironia neppure Ian Bremmer, noto politologo statunitense, fondatore del Think-tank Eurasia Group, che si occupa principalmente di geopolitica. In un tweet, infatti, Bremmer scrive:

“Are you listening, Donald?”, dopo avere riportato uno stralcio del discorso della Merkel, poi conclude il tweet, in ironia: “Mi chiedo a chi stia alludendo Angela Merkel..”.

Lo stesso Ian Brummer, proprio un anno fa, in riferimento ai rapporti Trump-Putin, commentò: “la relazione tra questi due non mi quadra..”

Una dimostrazione, qualora ce ne fosse ancora bisogno, di quanto la politica di Donald Trump sia messa continuamente in discussione prima di tutto in patria.

Che il mondo stia pericolosamente svoltando a destra, suona quasi come un eufemismo, perché in realtà si avverte si avverte un sentore di deragliamento, e non solo in Occidente. Viene fuori dalle urne questa smania di autoritarismo, quando non xenofobia, e Trump con la sua politica sta proprio interpretando la tendenza dei nostri tempi: l’Europa, i leader europei devono farsene una ragione.
(Virginia Murru)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!