Home » ARTE, PRIMO PIANO » Video Festival Imperia al tradizionale “giro di boa”

Video Festival Imperia al tradizionale “giro di boa”

Imperia. Il Video Festival Imperia ha compiuto il fatidico “Giro di Boa”. E’ attraverso uno dei tanti modi di dire, caro agli amanti del mare (d’altronde qui siamo ad Imperia, terra di marinai, oltre che di Santi e Poeti) che la nostra rassegna cinematografica –capace di trasformare questo festival in uno degli eventi più importanti ed attesi sia in Italia che all’estero- ha superato metà del suo percorso ed è quindi giunta ad un momento di verifica, ad una svolta.

La quarta giornata del Video Festival Imperia, l’evento cinematografico internazionale in programma nel capoluogo ligure sino a sabato 26 aprile, promosso da Officine Digit@li in collaborazione col Comune di Imperia, Camera di Commercio Imperia e Confesercenti col patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dei Beni e le Attività Culturali, della Regione Liguria e della Provincia di Imperia e con la recente adesione della Presidenza della Repubblica, si è caratterizzata oggi, nell’ambito di NON SOLO CINEMA, il collaudato e apprezzato contenitore di eventi, per la promozione data ad un “progetto” che porta la firma di associazioni importanti come l’Uisp (Unione Italiana Sport per Tutti), l’Istituto Storico della Resistenza, l’Anpi (Associazione Italiana Partigiani d’Italia) e la FIVL (Federazione Italiana Volontari per la Libertà).

Si tratta di “Memorie in Movimento”, un video che ci ha metaforicamente riportato sugli itinerari sulle Alpi Liguri per riscoprire i luoghi simbolo della Resistenza. Alla proiezione, seguita da un numeroso ed attento pubblico, ha fatto seguito la tavola rotonda a cui hanno partecipato Tiziano Pesce e Francesco Aceti, presidenti rispettivamente di Uisp Liguria e Uisp Piemonte, lo scrittore e alpinista Christian Roccati, oltre a diversi rappresentanti dell’Anpi. Roccati ha anche parlato del suo libro Dante in cui tratta, partendo dalla biografia di un suo prozio (Dante Conchatre, comandante partigiano appassionato di montagna) di storie di Resistenza ambientate in Valle d’Aosta.

Il concorso cinematografico ha proposto al pubblico in sala, una serie di film tra i quali, molta entusiasmo hanno richiamato “Il bambino con due gobbe”, opera firmata da Tino Dolmetta, in concorso nella sezione “scuole” e ambientato nella fatidica Triora delle streghe. Grande attenzione anche per Sassiwood di Angelo Calculli, Antonio Andrisani e Vito Cea, interpretato, tra gli altri da Sergio Rubini. In serata applausi attesissimo sono Rebels (di Jimmy Conte e Luca Fortino) interpretato da Tony Sperandeo e La Visita di Marco Bolla con Erika Blanc, Davide Colavini e Boris Makaresko.

Domani si prosegue con le ultime proiezioni in concorso. Tre gli appuntamenti

Questo il programma

Venerdì mattina 25 aprile

Ore 10.30: Jeans & Martò (Clio Sozzani) Documentario Professionisti

Ore 11.22: Un palmo sotto l’ombelico (Vanni Vallino) Film Professionisti

Venerdi pomeriggio 25 aprile 2014

Ore 15.30: Alla ricerca del volto di Gesù (Luca Trovellesi Cesana) Documentario Professionisti

Ore 16.23: Lucciole per lanterne (Davide Mastropaolo / Stefano Martone) Documentario Professionisti

Ore 17.08: El inolvidable pianista (Josep Rossello) Animazione Internazionale Spagna

Ore 17.15: Mia figlia (Rosalinda Ferrante) Film Professionisti

Venerdi sera 25 aprile

Ore 20.30: Una nuova vita (Lucio Gardin) Lungometraggio amatori

Ore 21.16: Made in Italy (Isacco Chiaf) Animazione Professionisti

Ore 21.28: White Swan (Olivier Lallart) Film Internazionale Francia

Ore 21.42: Margerita (Alessandro Grande) Film Professionisti

Ore 21.59: Io… donna (Matteo Bonadies / Pino Quartullo) Film Professionisti

Ore 22.20: Pre carità (Flavio Costa) Film Professionisti

Ore 22.32: La giocata (Tommaso Sala) Corto Amatori

Ore 22.36: La Puglia è la morte sua (Silvia Cannarozzi) Film Internazionale

Ore 22.45: La bouillabaisse (Nicola Parolini) Film Professionisti

Ore 22.53: Ce l’hai un minuto? (Alessandro Bardani) Film Professionisti

In quest’ultimo blocco di film in concorso le attenzioni si concentrano su “Un palmo sotto l’ombelico” di Vanni Vallino: un film ritratto della provincia italiana, dagli anni settanta al duemila; “Mia Figlia” di Rosalinda Ferrante, che tratta problematiche inerenti l’abbandono dei minori; Made in Italy di Isacco Chiaf che attraverso l’animazione racconta i retroscena dell’industria delle armi; Margerita di Alessandro Grande che ha tra i protagopnisti Moni Ovadia; La Puglia è la morte sua di Silvia Cannarozzi, una commedia dal tema culinario al pari de la Bouillabaisse di Nicola Parolini e Ce l’hai un minuto di Alessandro Bardani.

Proseguono, nel frattempo anche le iniziative sul tema dell’ambiente, l’ecologia, il riciclo, il risparmio energetico, argomenti attorno ai quali ruota l’edizione 2014 del Video Festival Imperia e che ne fanno la prima manifestazione Eco-Sostenibile della città.

Presso l’isola pedonale di Via Vieusseux nel cuore di Imperia-Oneglia è visibile “Ricicl…Arte” l’esposizione di installazioni, tutte derivate da materiali riciclati promossa dall’artista torinese Emanuele De Bonis, mentre presso la hall dell’Auditorium della Camera di Commercio è attiva la mostra di prodotti confezionati esclusivamente con i materiali di scarto promossa dall’azienda cuneese Elimond Hand Made.

Contemporaneamente si sviluppano anche gli eventi in collaborazione col la Confesercenti di Imperia. Si tratta del concorso Vetrine sul Cinema la cui premiazione di terrà martedì 29 alle 12,30 presso la sede della Confesercenti e “Un piatto da Film”, iniziativa che coinvolge dieci ristoranti della città che proporranno piatti a tema cinematografico.

Il Video Festival Imperia sarà anche quest’anno prodigo di premi speciali. I caratteristici “Silver Frame” verranno consegnati a Francesco Pannofino (alla Carriera), a Luca Argentero e Simone Gandolfo (Televisione di qualità) ed alla trasmissione di Italia1 Le Iene (Giornalismo d’inchiesta).

La consegna di questi e di tutti gli altri premi avverrà nell’ambito del Gran Galà del Video Festival che la sera dei sabato 26 aprile metterà fine alla cinque giorni del Video Festival Imperia.

Nell’ambito della serata, preceduta dal caratteristico attraversamento del “Red Carpet” degli autori, registi ed ospiti presenti, verrà offerto gratuitamente alla cittadinanza, così come gratuite sono tutte le iniziative inserite nel ricco palinsesto del Video Festival Imperia, un coinvolgente e suggestivo spettacolo.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!