Home » BACHECA WEB, IMPERIA » Ventimiglia. L’ultimo saluto a Boris Biancheri

Ventimiglia. L’ultimo saluto a Boris Biancheri

Ventimiglia. Ieri mattina, sabato 23 luglio, nella Cattedrale di Ventimiglia Alta, oltre 200 persone, visibilmente commosse, si sono strette attorno alla bara di Boris Biancheri Chiappori, venuto a mancare martedì scorso a Roma nella clinica di Villa Margherita, dove era ricoverato da diversi giorni, colpito da un male incurabile. La solenne cerimonia funebre è stata celebrata dal parroco don Luca Salomone alla presenza di numerose autorità locali,  tra cui il presidente della provincia di Imperia, Luigi Sappa, i consiglieri regionali, Marco Scajola e Sergio Scibilia, il sindaco Gaetano Scullino con una delegazione del consiglio comunale. Erano, ovviamente presenti, oltre alla moglie Flavia e la figlia Nathalie, chiuse nel profondo dolore, molti parenti e amici dell’ambasciatore.

“Una grave perdita per l’Italia”, è stato il commento di tutti quelli che l’hanno conosciuto. Terminata la funzione religiosa, Boris Biancheri è stato ricordato da Erino Viola, esperto di storia locale, fondatore e rappresentante  del Comitato “Giuseppe Biancheri (Onorevole del Collegio di Ventimiglia dove era nato e presidente della Camera dei Deputati per circa 30 anni, e nonno del defunto Boris). Quindi un parente, giunto da Londra, Marco Vianello, così ha sintetizzato la figura di Boris: “Uomo di grande valore, studioso e uomo di lettere di altissimo spessore culturale, uno dei più brillanti diplomatici degli ultimi decenni”.  Infine la figlia Nathalie: “ Sei stato un padre dalla profonda umanità e dal grande amore per la famiglia”.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in un messaggio inviato alla famiglia, così lo ha ricordato: “Uomo di profonda preparazione specifica e cultura generale, di vasta esperienza e di eccezionale finezza e garbo”.

Boris Biancheri Chiappori (figlio di Augusto ‘ligure’ e di Olga Wolf von Stomersee, baronessa di origine russa, nato a Roma il 3 novembre 1930 in una famiglia di funzionari pubblici e uomini politici, ventimigliese illustre, conosciuto in tutto il paese, giornalista e scrittore, ambasciatore italiano a Tokio,  Washington e Londra, presidente dell’Ansa e della Fieg, segretario generale della Farnesina, editorialista di politica internazionale per “La Stampa”, presidente della Fondazione “Giuseppe Biancheri”, presidente dell’Associazione “Giardini Botanici Hanbury” a Ventimiglia, Premio San Segundin d’Argento, Premio Grinzane Cavour), è stato seppellito nel cimitero di Ventimiglia, città che, molto silenziosamente, lascia nel profondo dolore. La moglie e i figli, rientrando a Roma, custodiranno cristianamente e gelosamente nei loro cuori i tanti ricordi del caro defunto. Un corale saluto di addio “Ciao, Boris!”, accompagnato da intensi applausi della folla commossa.
(Francesco Mulè)   

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!