Home » EVENTI, IMPERIA, PRIMO PIANO » Ventimiglia. Celebrata nella chiesa S. Secondo la funzione per la festa dell’Arma delle Sezioni di Ventimiglia e di Bordighera

Ventimiglia. Celebrata nella chiesa S. Secondo la funzione per la festa dell’Arma delle Sezioni di Ventimiglia e di Bordighera

Ventimiglia. Dal nord al sud della penisola italiana, come ogni anno a giugno, viene celebrata la  festa dell’ARMA, la cui ricorrenza risale al lontano 13 luglio 1814, per decreto del re Umberto 1° di Savoia,  di cui si festeggia quest’anno il 205° anniversario. E da allora, come scrive Maria Salamone nella sua poesia ‘‘ Il dono di sé : ‘‘Sarà per il loro coraggio/, la loro prodezza/, la loro bravura/, oppure sarà per quel certo non so che/ se si ammirano/, si rispettono i Carabinieri/, ‘‘Nei secoli fedeli’’, sono l’esempio del dono di sé».

Domenica 9 giugno, nell’amore e nel rispetto dell’Arma a cui hanno prestato servizio e fedeltà per tutta la vita, l’ANC Sezione di Ventimiglia, presieduta dal M.A.s.U.P.S. Paolo Mallone, e quella di Bordighera dal M.M.A. Mario Grillo, è stata celebrata la messa solenne in onore dell’ARMA dei Carabinieri, a cui hanno assistito, oltre i due Presidenti,  il M. M. A. Giulio Serpolini, Presidente d’Onore dell’ANC Sezione di Ventimiglia, il Cap. Francesco Giangreco, Com.te della Compagnia Carabinieri di Ventimiglia, il Cap. Ignazio Lorito, Com.te della Compagnia di Bordighera, il Brig. Mauro Gai, Presidente dell’ANC di Venasca (CN), nonché numerosi Ufficiali dell’Arma in congedo. Inoltre, il Com. Domenico De Marco,Presidente ANMI di Ventimiglia e numerosi rappresentati dell’esercito, della finanza, e dell’Associazione francese ‘‘Les amis de la gendarmerie’’, i cui legami d’amicizia e di gemellaggio che esistono da oltre 10 anni con l’ANC di Ventimiglia, sono un prezioso esempio di unione, di rispetto e fratellanza fra le due Armi.

Nella chiesa S. Secondo di Ventimiglia, al suono della chitarra sono stati elevati i vari canti liturgici, ripresi in coro da tutti i fedeli. La funzione religiosa si è conclusa con la preghiera del carabinere, letta dal Presidente Mallone,  il quale ha ricordato i defunti dell’Arma. Una marea di applausi ha poi accolto Maria Salamone, per la recita della sua poesia : un doveroso e toccante omaggio da parte della poetessa di origine italiana, ad una fra le più belle e nobili istituzioni delle Forze Armate.

Un pranzo conviviale a cui hanno partecipato ben 150 persone si è tenuto nell’accogliente ‘‘Rio del Mulino’’, preparato con cura e attenzione da Paolo,  dirigente del ristorante e dall’ottimo personale.

Dopo il suono dell’inno nazionale italiano e francese, i bravi cantanti Carmelo e Donatella, hanno fatto dansare grandi e piccoli, giovani e meno giovani,  fino nel tardo pomeriggio.

W l’ARMA dei Carabinieri e W la Gendarmeria francese, difensori della patria, della giustizia, del popolo…

Le foto sono del reporter Laura Albanese, di radiobog-ondazzurra di Nizza.

Nelle prima foto alcune sezioni dell’ANC e loro autorità; nella seconda la poetessa Maria Salamone in un momento delle Letture.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2019 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!