Home » ARTE, IMPERIA » Ventimiglia. Antologica di Domenico Romano

Ventimiglia. Antologica di Domenico Romano

Ventimiglia. In occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono di Ventimiglia, San Secondo, il pittore ventimigliese Domenico Romano, presidente dell’Associazione Culturale Borgo d’Arte, propone al pubblico una retrospettiva delle sue opere più significative.

La mostra antologica sarà allestita nell’Oratorio dei “Neri”, in Via Garibaldi nella città alta.

Il vernissage si terrà domenica 21 alle 18, con concerto di musica classica diretto da Franco Cocco. La mostra sarà visitabile sino a domenica 28 agosto con orario continuato dalle 9 alle 18 ad ingresso libero.

Il Maestro Romano propone oltre venti opere, tele e cartoni dipinti ad olio, che rappresentano un periodo di circa dieci anni della sua vita intensa divisa fra gli impegni di lavoro, la famiglia e la passione per l’arte e la pittura in particolare.

Questa iniziativa è nata sia per far conoscere a un più vasto pubblico le opere di Romano sia per attirare visitatori nella Città Alta e far loro scoprire le sue bellezze storiche e architettoniche.

La mostra è stata allestita nell’Oratorio della Confraternita dei “Neri” recentemente riaperto al pubblico e ai fedeli dopo un’accurata opera di restauro a seguito di lunghi anni di oblio e di abbandono.

Il ricavato delle opere vendute di Romano sarà devoluto per contribuire a terminare i lavori di restauro dell’Oratorio.

I curatori della mostra, Circolo Culturale Porta Marina e Associazione Culturale Borgo d’Arte, ringraziano Don Luca Salomone, Parroco della Cattedrale, per aver gentilmente messo a disposizione un così prezioso e rappresentativo sito e invitano tutti gli amanti dell’arte a visitare la mostra e l’Oratorio che racchiude, fra l’altro, otto grandi pale ad olio che decorano le pareti laterali, opera del pittore genovese Serra e che rappresentano fatti dell’Antico Testamento e i dodici  affreschi del pittore Maurizio Carrega,  che illustrano la Risurrezione di Cristo.

Si può anche ammirare l’altare maggiore in marmo bianco intarsiato di marmo nero, costruito dal maestro Giacinto Aycardo verso il 1678. L’altare è sormontato da un artistico gruppo in stucco bianco del Biamonti (1850) rappresentante Gesù Crocifisso.

Un’occasione, questa, per immergersi nell’Arte che spazia dal ‘600 ad oggi!
(Francesco Mulè)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!