Home » IMPERIA, SPETTACOLO » Ventimiglia. “Suicidi?” in scena al Comunale venerdì prossimo

Ventimiglia. “Suicidi?” in scena al Comunale venerdì prossimo

Ventimiglia. Dopo Zucca, al Teatro Comunale di Ventimiglia, nell’ambito della Stagione Teatrale, tra le proposte del Teatro Garage è la volta di Bebo Storti, interprete dello spettacolo “Suicidi?”  Bebo Storti, che molti ricorderanno per il popolarissimo e divertente personaggio del Conte Uguccione di “Mai dire goal” e “Quelli che il calcio”, con “Suicidi?”, venerdì 20 marzo, ore 21, porta in scena, assieme a Fabrizio Coniglio, uno spettacolo di teatro civile e impegnato, ambientato in Italia, in piena tangentopoli. Protagonisti sono due comuni cittadini italiani (Storti – Coniglio) che, giocando a fare gli ispettori, indagano su “3 suicidi eccellenti” di quel periodo: quello di Castellari, direttore generale degli affari economici del Ministero delle Partecipazioni Statali e consulente dell’Eni, di Cagliari,  presidente dell’Eni, e di Gardini, capo indiscusso della Montedison e maggior azionista dell’Eni.

Ma perché le scene dei suicidi sono state alterate, e ancora perché tutti e tre si suicidano proprio il giorno in cui dovrebbero incontrare i magistrati? Coincidenza o no..? Lo spettacolo, senza pretendere di dare la soluzione a questi quesiti, ma con testimonianze, interrogatori, analisi, perizie compiuti sul luogo del delitto e autopsie, certamente insinuerà il dubbio nello spettatore, facendolo riflettere sugli avvenimenti, usando l’ironia e la forza teatrale della rappresentazione. Suicidi? È tratto dal libro “3 sucidi eccellenti” di Mario Almerighi, Presidente del Tribunale di Civitavecchia, che ha raccolto dichiarazioni, documenti, perizie ufficiali di questi casi.

L’allestimento, quindi, ripercorre quel periodo, raccontando il sistema delle tangenti, il clima di clientelismo e favoritismi all’amico del partito o alla persona “vicina” per ideologia e appartenenza, la mafia che si stringe all’idea di Patria, ma che poi fa spreco di denaro pubblico,  la classe dirigente politica terrorizzata di perdere potere e privilegi, invece di avere il senso di “servire il popolo”, con montagne di denaro pubblico che vanno in fumo tra gli anni 70-90, indebitando lo stato e quindi i cittadini per i prossimi decenni a venire. Alla fine, riattraversare quegli anni con queste tre vicende è un modo per capire quello che è l’Italia oggi e cosa continuerà ad essere in futuro se questo “sistema” continua a essere tale. Ingresso spettacolo  15 € intero ; 13 € ridotto.

Per informazioni e prenotazioni, telefonare a 0184/6183233
(Francesco Mulè)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!