Home » NEWS FUORI REGIONE » Venerdì 2 ottobre esce “Pop-up” di Luca Carboni

Venerdì 2 ottobre esce “Pop-up” di Luca Carboni

Milano. “Venti anni fa mi vantavo di avere successo con testi che non parlavano d’amore”.

Lo ha detto Luca Carboni alla presentazione del nuovo album di inediti “Pop-up” in uscita il 2 ottobre.

“È un disco molto esplicito – ha aggiunto – Non ha barriere, muri, difficoltà: insomma è un disco pop”.

Particolare la scelta di “Pop-up” come titolo dell’album.

“Cercavo un titolo in inglese che fosse simile a quello del mio secondo album “Forever” per allontanarmi dal linguaggio cantautorale che non definiva esattamente il mio modo di scrivere e vivere la musica – ha ammesso – L’ho scelto perchè il pop è presente nell’album come suono e come costruzione delle canzoni, e in realtà questo termine caratterizza anche quei libri magici per bambini che hanno parole, immagini ma, soprattutto, elementi che aprendosi, diventano tridimensionali regalando prospettiva e profondità. Oggi sono anche quelle fasrtidiose finestre che si aprono all’improvviso navigando nel web”.

Luca Carboni ha compiuto un viaggio musicale affondando nelle radici del pop anni 80 ma con lo sguardo verso il futuro.

“Ho cercato Michele Canova Iofida due anni fa come produttore e già allora avevo in mente di fare un disco come questo – ha rivelato – Nacque subito “Fisico e politico” e il disco dei duetti, ma portava a questo album, a questa idea di contaminare la mia musica con un sound, pur personale e che avesse una energia fra musiche elettroniche e con pochissimi musicisti”.

La parola odio fa da contraltare a quella dell’amore in questo disco.

“È entrata molto in un grande album d’amore – ha fatto notare – Proprio l’ultima canzone dell’album, “Invincibili”, reassume tutti i concetti dell’album, con l’amore che ha un ruolo importante per chi, come me, scrive canzoni per combattere l’odio, un’epica battaglia dove l’amore vince, sempre”.

In “Chiedo scusa” Luca Carboni ha giocato con le parole della poetessa polacca Wislawa Szymborska.

“La poesia mi è sempre piaciuta – ha confidato – Era già successo con Jaques Prevert per “I ragazzi che si amano” nell’album “Persone silenzionse”, con Pablo Neruda e altri, per la voglia di riscriverla e risceneggiarla. In questo caso a mia moglie piaceva questa poetessa e me ne sono innamorato anch’io: è un mix tra un testo mio e i suoi versi, il titolo è rimasto uguale, il ritornello ne esce completamente e la canzone è tutta mia. Ci ho giocato spesso con la poesia e penso che lo farò ancora”.

Nel futuro di Luca Carboni non c’è il prossimo festival di Sanremo.

“Non ci penso per una storia di cabala accaduta nell’84 – ha accennato – La mia storia non doveva passare da Sanremo, perchè evidentemente non c’era bisogno di cercare delle cose rischiose. Ho invece avuto tantissime proposte da colleghi come ospite ai duetti e un giorno, se ci andrò, sarà con una mia canzone”.

Per il momento Luca Carboni non andrà in tour.

“Ci sto ancora ragionando – ha concluso – L’ho voluto spostare all’anno nuovo, figlio di questo album; di estetico non avrò belle ragazze che suonano ma partirò da un racconto visivo che affronti la musica degli anni 80, il mondo new wave: non aggiungo altro”.

(Franco Gigante)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!