Home » NEWS FUORI REGIONE » Una “Tavola Apostoli” per far ristorare le anime dei defunti

Una “Tavola Apostoli” per far ristorare le anime dei defunti

Mottola (Ta). Anche quest’anno, in occasione della giornata dedicata alla commemorazione dei defunti, la comunità mottolese ha riproposto un’antica tradizione, unica nel circondario ionico, originale per le sue finalità: la Tavola Apostoli. Una liturgia cattolica, questa, nota sin dal IX secolo e rinvigorita nel 1915 da papa Benedetto XV, che, a Mottola, si veste di un simbolismo particolare. Secondo una credenza popolare tutta locale, infatti, la notte compresa tra il 1° ed il 2 novembre, le anime dei defunti sono libere di uscire dai sepolcri e, quindi, di fare sosta nelle case dei propri cari, che, per un loro ristoro, imbandiscono una tavola.

Nei giorni scorsi, gli organizzatori, impegnati nella preparazione della “Tavola Apostoli”, avevano invitato i cittadini a donare prodotti di ogni specie, che sono stati, poi, consegnati alle famiglie più disagiate. E la solidarietà dei Mottolesi non si è fatta attendere. In molti hanno risposto all’invito: esercenti commerciali, ristoratori, semplici casalinghe.

Così, a spadroneggiare sulla Tavola Apostoli mottolese, allestita nel Centro Polivalente, con la collaborazione del Comitato di Gestione dello stesso, per iniziativa dell’Assessorato alle Politiche Sociali, retto da Franco Gentile, c’era quanto di più prelibato potessero desiderare le anime vaganti dei defunti.

Ad inaugurarla, nella serata del 1° novembre, c’erano il sindaco Luigi Pinto, il presidente del Comitato di Gestione del C.A.P., il consigliere comunale Pietro Rella. Ad impartire la benedizione, l’arciprete don Sario Chiarelli della Chiesa Matrice. E’ stato lo stesso ad annunciare che, proprio presso l’ex cattedrale, sarà aperta una mensa, al momento solo di domenica. Ma l’idea è quella di estenderla anche ad altri giorni della settimana. ‹‹La povertà – ha spiegato don Sario – non consiste soltanto nella mancanza di cibo, ma anche nell’assenza di rapporti umani. Consumare i pasti in compagnia, aiuterà le persone emarginate a socializzare e a non soffrire più la solitudine, vera povertà dell’anima››.

Dal sindaco Luigi Pinto, sono giunte parole di elogio per lo stesso Comitato di Gestione del Centro Polivalente ‹‹per il lavoro che sta svolgendo a favore degli anziani e, nel caso specifico, per mantenere vivo lo spirito e la tradizione di antiche consuetudini››.

Il presidente del Comitato di Gestione Pietro Rella ha sottolineato la partecipazione volenterosa della comunità, per, poi, ringraziare Giuseppe Pavone, Nicola Aloia, Tommaso Altamura, Pinuccia De Crescenzo, componenti del Comitato e quanti hanno contribuito a dare forma e contenuto ad un’antica, ma sentita e partecipata tradizione.

Nella foto, la Tavola Apostoli
(Maria Florenzio)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!