Home » NEWS FUORI REGIONE » Un esempio di solidarietà nella Giornata della donazione dello scorso 29 settembre

Un esempio di solidarietà nella Giornata della donazione dello scorso 29 settembre

Massafra. Il Gruppo donatori Fratres della sezione di Massafra è un’associazione di volontariato fondata nel 1997. I suoi componenti si sono sempre contraddistinti per il perseguimento di un unico obiettivo: sensibilizzare la cittadinanza ad un tema importantissimo come quello della donazione del sangue, avvicinandola e rendendola protagonista di un gesto così importante e dal forte impatto sociale.

Nel corso degli anni il gruppo ha saputo interagire con i soggetti presenti nel panorama cittadino: dalle Amministrazioni comunali che si sono succedute nel tempo agli Istituti scolastici della città, alle altre realtà associative, portando avanti (e prima di tutti gli altri) il messaggio della cultura del dono.

Alla base della filosofia del dono c’è la solidarietà: un atteggiamento spontaneo dell’indole umana, che non muove da pregiudizi o opportunità e le cui ragioni non distinguono in base alla politica, alla classe o all’etnia. E non c’è nulla di così universale come ciò che scorre in ognuno di noi, che porta le energie al nostro cervello, che fa battere il nostro cuore: il sangue.

Così può anche capitare che la solidarietà attecchisca laddove meno te lo aspetti: anche nei cuori e nelle menti di chi vive una situazione di difficoltà. È accaduto nell’associazione “Salam” di Statte (TA), che ospita uomini e donne e giovanissimi provenienti da diversi paesi del mondo, i quali, tramite il Gruppo Fratres di Massafra hanno potuto fare donazione del sangue.

Vedere in fila questi ragazzi assieme ai donatori “periodici” del gruppo; dividere con loro i tavolini per la compilazione del questionario; scambiare le esperienze dei più navigati con le domande dei nuovi, ha generato un clima di coesione ed integrazione fino ad allora solo immaginato, ma mai realizzato. Il tutto in un clima di gioia quale quello dei festeggiamenti per il Santo Patrono di Massafra.

Il presidente del Gruppo, dott. Graziano Tocci, ringraziando tutti i volontari Fratres per l’impegno profuso, ha definito l’evento come <<una chiara dimostrazione che il pregiudizio e il qualunquismo perdono e perderanno sempre, quando a scendere in campo ci sono valori come la solidarietà e l’altruismo>>.

Parole altrettanto piene di speranza e conforto sono venute dal Presidente dell’Associazione Salam Dott.ssa Simona Fernandez la quale ha aggiunto: <<In questo clima internazionale di forte razzismo verso chi fugge dalla guerra, il gesto di questi giovani che hanno donato il sangue ci ricorda che il colore della pelle, la fede religiosa i confini degli stati non scorrono nel sangue, e che Dio (comunque lo vogliamo chiamare) ci ha reso tutti uguali e in grado di aiutarci e sostenere la vita l’uno dell’altro. Questi gesti di pace e fratellanza devono richiamarci ad un amore universale che spesso dimentichiamo>>.

Un ringraziamento va a tutta l’équipe del Centro Trasfusionale di Taranto, che ha seguito ed assistito i donatori con la consueta professionalità. L’impegno dimostrato dai ragazzi dell’Associazione Salam è la conferma che chiunque, nel proprio piccolo, può fare e dare tanto al prossimo. Riscoprendo in questo modo il significato più autentico della parola solidarietà.

Nella foto: i volontari per la raccolta di sangue.
(G. T.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!