Home » NEWS FUORI REGIONE » Ulteriori misure urgenti a Massafra per il contenimento del contagio da Covid-19

Ulteriori misure urgenti a Massafra per il contenimento del contagio da Covid-19

Massafra. In seguito al DPCM di mercoledì 1 aprile 2020, inerente alla proroga delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, il sindaco Fabrizio Quarto ha emesso una ordinanza con la quale proroga sino a lunedì 13 aprile p.v.: la chiusura al pubblico di parchi, ville, aree a verde, pista ciclabile, zona pedonale e accesso alle spiagge; la sospensione del mercato settimanale e della vendita domenicale di frutta secca e affini a mezzo di bancarelle a posteggio fisso; la chiusura H24 di tutti i punti vendita in modalità self service; la riduzione del programma di esercizio di trasporto pubblico locale; la limitazione degli orari di apertura serale di tutti gli esercizi commerciali al dettaglio, delle farmacie/para e rivendita tabacchi.

L’assessore alle Politiche Sociali Maria Rosaria Guglielmi comunica che continuerà la distribuzione di mascherine anticontagio acquistate dall’amministrazione comunale, raggiungendo, in particolare, le fasce deboli della popolazione in considerazione della grave situazione di emergenza sanitaria dovuta alla pandemia in atto.

Il Centro Operativo Comunale per la distribuzione delle mascherine si avvarrà anche del Comitato di Gestione del Centro Polivalente Anziani che raccoglierà le domande di coloro che volessero riceverle a domicilio, mentre l’Associazione “Sorriso Francescano” provvederà alla consegna domiciliare.

Per richiedere le mascherine è possibile contattare i numeri 0998805623 – 3889899376.

Il sindaco Fabrizio Quarto ringrazia la Regione Puglia per aver stanziato circa 94.000 euro come sostegno alle misure urgenti di solidarietà. Inoltre continuano i versamenti sul Conto Corrente postale n. 218743 intestato a Comune di Massafra – IBAN IT 13 P 07601 15800 000000218743 attivato per le esigenze legate all’emergenza Covid-19. Nei prossimi giorni, su espressa volontà della società EuroImpianti di Claudio Dimita, che ha versato sul citato conto il 10% dell’importo lavori ricevuto in occasione dell’ultima edizione del Carnevale, pari a 1.300 euro, saranno acquistati dispositivi di protezione individuale da mettere a disposizione delle “categorie a rischio”.
(A. N. F.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2020 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIV - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!