Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Tutti ad ascoltare Giancarlo Passarella e il suo format radio “Il Re del Gancio”. Ecco i nuovi appuntamenti dal 4 all’8 febbraio

Tutti ad ascoltare Giancarlo Passarella e il suo format radio “Il Re del Gancio”. Ecco i nuovi appuntamenti dal 4 all’8 febbraio

Firenze. Nuova striscia quotidiana del format radio settimanale “Il Re del gancio”, scritto e condotto da Giancarlo Passarella e dallo stesso registrato negli studi fiorentini di Musikalmente con la regia di Ben Frassinelli e con la supervisione di GianMarco Colzi. Format quotidiano con il quale promuove i giovani artisti affiancandoli ai big di ieri e di oggi. Uno show imperdibile che si può ascoltare ovunque. Sono oltre 100, infatti, le radio italiane (oltre ad alcune straniere), che lo ricevono gratuitamente e che lo mettono regolarmente in programmazione. E questo grazie a Giancarlo Passarella, grande professionista, che è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Da ricordare che già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi…

Una voce storica dell’emittenza nazionale, quindi, che si ascolta ovunque attraverso le piccole radio. Ecco le prossime puntate de “Il Re del Gancio” in onda dal 4 all’8 febbraio.

Lunedì 4 febbraio i brani in scaletta sono “Mister Mandarino” e “Odori Park”.

“Mister Mandarino”, come diversi nostri lettori ben ricordano è un grande successo. dei Matia Bazar, brano  del 1977 che ha portato bene al gruppo, anche se non è il più rappresentativo della loro carriera. Il 45 giri (sul retro il brano “Limericks”) è particolarmente ricercato dai collezionisti, perché pubblicato con due copertine differenti.

Il secondo brano “Odori Park” è dei Bloom Fly. Ricordi di soggiorni giapponesi del i duo fiorentino (Sergio Carelli e Letizia Viliani) che si libra tra pop rock ed atmosfere surreali, tra Sheryl Crow, Bjork e Dixie Chicks. Con Marco Carnesecchi hanno completo un master, ma quando esce il loro cd?

Primo brano di martedì 5 febbraio è “Can Can” dei Bad Manners. Il celebre can can francese, riproposto in versione ska da quei pazzi dei Bad Manners: il titolo invece non va confuso con il verbo inglese can, anche se è bello pensare di poter giocare tra il significato inglese e quello sbarazzino in lingua francese.

Secondo brano: Obsessive Beat dei torinesi Black Jack. Grande street blues band in tour anche in Europa. Adorano passionalmente Cream, The Jimi Hendrix, Mountain, Rory Gallagher, Patto, Led Zeppelin, Taste, Allman Brothers Band e dal vivo è forte anche il blues dei padri americani.

Il primo brano che Giancarlo Passarella ci presenta mercoledì 6 febbraio è “Nowhere to Run” di Martha Reeves. Brano del 1965 come “Martha and the Vandellas”: il tentativo era quello di contrastare la fama delle Supremes ed alcuni singoli arrivarono anche in classifica, come “Nowhere to Run” che arrivò all’ottavo posto negli States.

Il secondo brano s’intitola “Pai Nai” dei romani Methel & Lord. Sergio Ferrari (alias Methel), cantante-compositore, arrangia con Gianmarco Carlucci (alias Lord) musiche di matrice classica che si reggono su un sound elettronico: davvero un bel progetto, anche abbastanza fuori di testa.

Giovedì, 7 febbraio, il primo brano è “Per dire No” di Alexia. Siamo nel 2003 ed Alexia (come ben precisa Giancarlo) diventa sofisticata interprete. …Non è l’amore, né la poesia / che dà un impulso qui, nell’anima / forse è il colore sì, di questi occhi tuoi / che trafiggono il blu le incertezze e poi / le illusioni che, teniamo giù dentro di noi… Con questa canzone partecipa alla 53ma edizione del Festival di Sanremo e si classifica prima davanti a “7000 caffè” di Alex Britti e a “Tutto quello che un uomo” di Sergio Cammariere. Alexia ha incluso il brano nel CD “Il cuore a modo mio”.

Secondo brano della giornata è “Just Tonight” del gruppo barese The Carving formato da quattro elementi che filtrano la new wave anni ’80 in ricerca di suoni e forme interpretative personali. Nel Novembre 2005 registrano il loro primo demo omonimo di tre brani e che rappresenta il loro biglietto da visita.

Venerdì 8 febbraio gli ultimi due brani della settimana. Il primo è “Eye of the Tiger” di Gloria Gaynor . E’ un celebre brano interpretato dai Survivor ed inserito nella colonna sonora del film “Rocky”. Questa versione offerta dalla Gaynor è ritmata, ma più soul e di forte impatto, da inserire nelle playlist della musica seventies.

Si chiude con “E Buonasera” del bolognese Franz Campi, artista a tutto tondo. Il brano presentato, tratto dal vecchio album “Saluta i Gatti e Buonasera”, è uno dei più simpatici di questo scanzonato artista, reduce da un musical dedicato al mito (e le canzoni) di Fred Buscaglione.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Bloom Fly, Black Jack, Methel & Lord, The Carving e Franz Campi nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella nel corso di una intervista televisiva; il duo fiorentino “Bloom Fly”; la copertina del CD di Alexia “Il cuore a modo mio”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!