Home » EVENTI, IMPERIA » Turismo Valle Arroscia: team building art-food-wine con turisti russi, americani, danesi e tedeschi

Turismo Valle Arroscia: team building art-food-wine con turisti russi, americani, danesi e tedeschi


I villeggianti testimonial e promotori attraverso i social network delle eccellenze “Made in Liguria”

Ranzo (IM). Gli straordinari vigneti di Ranzo e le aziende di Campagna Amica conquistano i turisti italiani e stranieri e li trasformano in promoter “dell’altra Liguria”.

La filosofia prodotti a Km zero, da sempre promossa da Coldiretti, sommata all’esperienza unica di vivere l’emozione della vigna e della vita a contatto con i produttori e le loro eccellenze, ha fatto scaturire nei partecipanti al Team building l’effetto wikibrand e le loro pagine social si sono riempite di immagini e contenuti taggati #Art&Wine.

Un effetto engagement frutto di un progetto pilota di social media marketing realizzato da Franco Laureri e da Egidio Mantellassi incentrato sulla relazione e l’interazione tra azienda e cliente.

Villeggianti russi, tedeschi, americani, danesi, scandinavi e italiani hanno lasciato lettino ed ombrellone per scoprire i tesori al di là del mare, grazie al nuovo format di team building ideato dal Centro Studi sul Turismo dell’Alberghiero F.M. Giancardi in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier, le aziende Coldiretti Massimo Alessandri, La Fattoria di Ranzo e Le Roveri di Albenga, e finalizzato a promuovere il segmento esperienziale legato all’enogastronomia.

La sfida verso un turismo emozionale, fatto di esperienze uniche, come “fare e stare insieme” in contesti ludico-didattici, è stata vinta, a testimonianza che c’è bisogno dell’entroterra e delle produzioni di eccellenza per innovare l’offerta climatico-balneare ormai matura se non in fase di declino.

Nella vigna dell’azienda Massimo Alessandri i partecipanti ai giochi di squadra si sono cimentati nell’arte dei bouquet di verdura, nella realizzazione di salse al mortaio, nella sommellerie e, supportati dal maestro Luciano Conteduca, nella tecnica dell’acquarello.

Tutte le prove dovevano essere fotografate, filmate e commentate sul profilo face book di ciascuno con l’obiettivo di conquistare più“like” degli altri concorrenti, una sfida che si è conclusa con la prova di cooking team building consistente nella preparazione di una merenda a km Zero accompagnata dal Pigato della Cantina Alessandri Massimo.

Il progetto ha coagulato intorno al principio “fare squadra per vincere” una delle più prestigiose strutture ricettive della “Città del Muretto”, il residence Le Terrazze, gli straordinari vigneti dell’azienda Massimo Alessandri di Ranzo, Coldiretti, il punto vendita di Campagna Amica dell’azienda agricola Le Roveri di Alassio, il Panificio Cacciò di Gavenola, l’agriturismo La Fattoria di Costa Bacelega – Ranzo e il Centro Studi dell’Alberghiero F. M. Giancardi. Le attività in vigna sono coordinate da Franco Laureri, Massimo Sabatino, Augusto Manfredi, Flavia Mallamaci, Maria Elisabetta Corradi, Monica Barbera, Ania Gai, Stefano Pezzini, Patrizia Durante, Agnese Vinai e dai soci Coldiretti Sandra Plando, Marisa Plando, Carla Simondo e Luciano Alessandri.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!