Home » NEWS FUORI REGIONE » Trovare una soluzione per i lavoratori delle mense dell’Ilva di Taranto. Lo dice il segretario generale della Fim-Cisl Mimmo Panarelli

Trovare una soluzione per i lavoratori delle mense dell’Ilva di Taranto. Lo dice il segretario generale della Fim-Cisl Mimmo Panarelli

Taranto. La Fim-Cisl di Taranto-Brindisi esprime solidarietà nei confronti dei lavoratori delle mense “officine generali, dim e terzo sporgente” dell’Ilva, licenziati a seguito del cambio di gestione e si dice vicina a questi  lavoratori e alle loro famiglie alle prese con un momento drammatico, a causa del lavoro che manca, situazione che mette in difficoltà chi fino ad oggi poteva contare su un salario certo.

«Sono sicuro – dichiara il segretario generale della Fim -Cisl Taranto-Brindisi, Mimmo Panarelli – che l’azione del sindacato di categoria servirà ad individuare la giusta soluzione per risolvere la difficile vertenza».

La Fim-Cisl auspica un pronto intervento da parte della direzione Ilva, finalizzato alla ricerca di una soluzione utile – così come sempre è avvenuto in avvicendamenti societari – ad evitare, in un momento già difficile, ulteriori esuberi.

Panarelli conclude la sua dichiarazione di oggi, 126 luglio, invitando la società subentrante Compass Group a rivedere i propri organici, al fine di evitare disservizi ai lavoratori fruitori del servizio mensa. Inoltre precisa: “Rimaniamo a disposizione delle maestranze che possono contare sulla vicinanza della Fim-Cisl sempre pronta a dare una mano ai lavoratori”.

Per informazioni: antonello.piccolo@cisl.it


Nella foto Mimmo Panarelli, segretario generale della Fim -Cisl Taranto-Brindisi.
(N.B.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!