Home » NEWS FUORI REGIONE » Taranto. Piano di rientro sanitario. CGIL, CISL e UIL presentano i punti focali

Taranto. Piano di rientro sanitario. CGIL, CISL e UIL presentano i punti focali

Taranto. Il Piano di rientro sanitario è stato oggetto nei giorni scorsi dal tavolo di Cabina di Regia: un sistema di partecipazione fortemente voluto dalle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL, congiuntamente dalle rispettive categorie dei pensionati e del pubblico impiego e dal Tribunale per i diritti del malato.

Un lavoro propedeutico alla costruzione di un nuovo modello di sanità che dopo la chiusura dei presidi ospedalieri guardi con maggiore attenzione all’emergenza epidemiologica vissuta dalla provincia di Taranto e alla sanità territoriale fatta di Case della Salute e servizi di day surgery e day service.

Un percorso (spiegano i rappresentanti di CGIL, CISL e UIL, Filomena Principale, Filippo Turi e Giancarlo Turi) che ha portato alla chiusura di ospedali e ridisegnato l’offerta sanitaria complessiva e che ad oggi, sta registrando come, il vecchio modello di sanità ospedalocentrica – spesso senza una effettiva ragione d’essere – stia man mano lasciando spazio al modello di sanità territoriale che deve consolidare i percorsi di prevenzione ma anche di assistenza ai cittadini, li dove si manifesta il bisogno, evitando ricoveri impropri che, oltre a  “costare” in termini economici, rappresentano anche un modello di cura che poco guarda alla condizione ottimale complessiva  del paziente, spesso lontano dal clima di affetto e sostegno che la rete familiare, invece, assicura nel proprio ambiente.

Questo modello di sanità territoriale,fortemente voluto dalle OO.SS. in sostituzione degli ospedali che venivano chiusi, fatto di poliambulatori, servizi domiciliari, Case della Salute, sta prendendo corpo man mano in quei ricoveri ospedalieri  che non sono più operativi e si stanno costituendo servizi ambulatoriali di medicina specialistica che necessitano comunque di un ulteriore rafforzamento.

Un esempio di quello che sta accadendo è sicuramente l’ex ospedale di Massafra che sta andando verso la configurazione di Casa della Salute, con tutta una serie di servizi in day surgery e day service in grado di prendere in carico il paziente e stabilire un corretto percorso di cura, alleviandone quanto più possibile i disagi derivanti anche da spostamenti che gravano sempre più sulle spalle dei cittadini.

Ma sulla strada, imposta dalla Regione Puglia da parte del Governo Berlusconi, CGIL, CISL e UIL hanno ancora alcuni nodi da sciogliere.

C’è sicuramente molto da fare ancora e la presentazione alla Cabina di Regia,da parte del Direttore generale della Asl, della Bozza di Atto Aziendale rappresenta un ulteriore passo di consolidamento di quel sistema di partecipazione e confronto al quale non vogliamo rinunciare – dicono i rappresentanti sindacali –  nell’interesse esclusivo di ben rappresentare sia gli operatori sanitari responsabili di una offerta sanitaria sempre più qualificata, sia i cittadini che devono vedersi garantito quel diritto alla salute oggi – ormai possiamo affermarlo concretamente – pericolosamente messo in discussione.

Il lavoro comune messo in atto in questi mesi e che ha portato ad ottenere nell’ambito degli interventi governativi per Taranto, deroghe al blocco delle assunzioni, permetterà a questo territorio di far leva  su quella forza rappresentata dal potenziamento del personale tecnico e professionale che qualifica anche la buona sanità, permettendo così anche , di rafforzare la parte di offerta sanitaria carente o assolutamente inesistente su un territorio che ne ha drammaticamente bisogno. Il via libera dato definitivamente, alle deroghe per le assunzioni, lo scorso 04 aprile alla riunione del tavolo Massicci presso il Ministero della salute, consentirà nell’immediato all’avvio delle procedure per l’assunzione a tempo indeterminato del personale necessario.

L’attivazione di quattro posti letto di Radioterapia metabolica e di ulteriori posti letto in ambito pneumologico, cosi come la possibile attivazione della Chirurgia toracica rappresentano l’inizio di questo percorso.

Restano sicuramente ancora molti nodi da sciogliere, tra cui l’abbattimento delle liste d’attesa per le quali c’è l’impegno del D.G. di attivare anche nuove modalità operative – tra cui uno sportello espressamente dedicato  all’emergenza, sempre nell’ottica di  una diagnosi precoce sull’insorgenza di determinate patologie – e l’assetto del costituendo Centro Salute-Ambiente, che vede già assegnati 13 milioni di euro dal bilancio regionale destinati oltre che alla strumentazione e alla messa a norma dei locali dell’ex ospedale Testa, anche alle assunzioni di personale qualificato presso ARPA e ASL.

Le 18 figure professionali (tecnici della prevenzione in massima parte e qualche figura amministrativa) afferenti al Dipartimento di prevenzione della ASL diventeranno nei prossimi mesi una realtà, insieme alle restanti figure che faranno capo all’ARPA. Su questo ulteriore presidio territoriale, particolarmente sentito per tutta la problematica relativa ai danni dell’inquinamento sulla salute, è necessario allargare il confronto della Cabina di regia con l’ARPA e con gli Assessorati regionali all’Ambiente e alla Salute, anche attraverso il coinvolgimento delle OO.SS. regionali, al fine di consolidare ulteriormente quella partecipazione e coinvolgimento della cittadinanza necessaria a condividere le scelte che si compiono in nome del comune interesse.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a Maristella Bagiolini – Ufficio Stampa e Comunicazione – Tel. +39 393.9511298; e-mail: maristellabagiolini@gmail.com: bagiolinimaristella@tin.it

Nella foto Filomena Principale in rappresentanza della CGIL
(N.B.)




Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!