Home » NEWS FUORI REGIONE » Taranto. Appalto ENI. Nota congiunta delle organizzazioni sindacali FIM-FIOM-UILM

Taranto. Appalto ENI. Nota congiunta delle organizzazioni sindacali FIM-FIOM-UILM

Taranto. I  lavoratori metalmeccanici e  tutte le categorie  dell’appalto indotto ENI  e le organizzazioni sindacali FIM-FIOM-UILM hanno affrontato nei mesi scorsi e anche negli ultimi giorni la grave situazione venutasi a creare a causa della Vertenza ENI, causata dalle gare di appalto al ribasso, le quali stanno smantellando le professionalità delle Aziende di appalto per privilegiare bassi costi con precariato diffuso nelle maestranze.

Questa situazione ha sostanzialmente prodotto licenziamenti di personale nelle Aziende dell’Appalto ENI.

A questa situazione che portava n° 31 lavoratori fuori dal ciclo produttivo, senza nessuna speranza di lavoro in un territorio che ormai non offre più nulla, mettendo quindi i lavoratori e le loro famiglie praticamente in mezzo a una strada, le organizzazioni sindacali FIM-FIOM-UILM e i dipendenti metalmeccanici e tutte le categorie dell’appalto indotto ENI  hanno risposto con varie iniziative.

Dopo le prime giornate di agitazioni la convocazione in CONFINDUSTRIA – il giorno 09 luglio 2013 – e in occasione di tale incontro sembrava che ci fossero soluzioni adeguate, ma così non è stato, anzi le soluzioni prospettate erano peggiorative e pertanto si è di nuovo fatto sciopero con presidi e sit-in.

Il giorno 17 luglio  le organizzazioni sindacali hanno ricevuto un Fax di convocazione  presso la Prefettura per il  23 luglio 2013 alle ore 17.00. Organizzazioni che desiderano pubblicamente ringraziare S.E. il Prefetto per l’attenzione e la sensibilità dimostrata verso i gravi problemi di questi lavoratori e delle loro famiglie .

“Siamo riconoscenti per il Suo autorevole intervento e siamo sicuri che con il Suo interessamento troveremo soluzioni certe e sicure, che garantiscano la continuità lavorativa e occupazionale con contratti veri a tempo indeterminato che possano dare serenità a chi lavora.

L’intervento di S.E. il Prefetto ci permette di assumere con responsabilità la sospensione delle iniziative sciopero in attesa dell’incontro del 23 Luglio 2013 che vedrà i lavoratori sotto la sede della Prefettura in attesa dell’esito dell’incontro”.

Lo hanno detto Berrettini, Colopi e Basile, rispettivamente delle segreterie Fim-Cisl, Fiom-Cgil e        Uilm-Uil.

Per informazioni: tel.3471103588; e-mail:antonello.piccolo@cisl.it

Nelle foto i loghi delle organizzazioni sindacali Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!