Home » NEWS FUORI REGIONE » Taranto. Alla Svtam, l’Anua ha salutato il comandante col. Turrisi che ha realizzato un vero idrovolante

Taranto. Alla Svtam, l’Anua ha salutato il comandante col. Turrisi che ha realizzato un vero idrovolante

Taranto. Con una bella e commovente cerimonia, la sezione tarantina dell’Anua (Assoc. Naz. Ufficiali Aeronautica) ha salutato in anteprima il comandante della Scuola Volontari Truppa A.M., Col. Francesco Turrisi, tarantino doc, che bene si è inserito nel contesto militare e cittadino. Ideatore della manifestazione – alla quale hanno partecipato numerosi ufficiali in servizio e soci Anua – è stato il presidente Anua Taranto, nonché consigliere nazionale,  dott. Aldo Marturano che ha testimoniato l’emozione “Di aver conosciuto tante persone meravigliose – ha detto – che si sono succedute al comando dell’ex Idroscalo “Luigi Bologna””.

Marturano ha portato i saluti del presidente naz. Majorani, ha ringraziato tutti i presenti e ha enunciato i principi dell’Associazione e delle associazioni in generale ricordando le parole di Italo Calvino: “Le associazioni rendono l’uomo più forte, mettono in risalto le migliori doti della singola persona, e dànno la gioia che raramente si ha restando per proprio conto”.

Hanno fatto seguito gli interventi del predecessore di Turrisi, col. Roberto Leo, del dott. Enzo Maraglino, primario emerito ex ufficiale A.M., e del direttore Antonio Biella che, da buon giornalista, alla fine ha dato la notizia della nomina (è la prima in assoluto) di Aldo Marturano a consigliere nazionale onorario.

Il protagonista dell’incontro, il col. Francesco Turrisi, non ha nascosto la propria emozione nel lasciare la storica sede aeronautica di Taranto. “Gli anni del comando fuggono con l’acceleratore schiacciato – ha detto l’ufficiale destinato al comando del personale a Bari – e sono contento che il primo saluto mi venga dall’Anua per il trascorso rapporto sincero di amicizia e di collaborazione. C’è la solitudine del comandante, ma spesso ho potuto rivolgermi a Marturano e all’Anua per un parere, un consiglio da persone di grande spessore”.

Ha quindi concluso parlando della bella esperienza della realizzazione, dai disegni originali, di un idrovolante Macchi  M5 del 1917, con un motore di appena 600 cc. , lo stesso attorno al quale i presenti hanno posato per la tradizionale foto.

L’ultimo a prendere la parola è stato il nuovo comandante, il col. Fabio Dezi, proveniente da Roma, che si è detto felice della bella atmosfera che ha trovato.

In conclusione, il presidente Marturano ha consegnato un attestato al col. Turrisi,  due attestati ai soci Giancarlo Albano e Michelangelo Sgura, e una copia plastificata delle pagine del “Corriere dell’Aviatore” con la storia dell’Idroscalo “L. Bologna”.

Prima della foto finale, tutti in circolo per il “vin d’oneur” e per il grido del “gheregheghez” degli avieri.
(Antonio Biella)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!