Home » NEWS FUORI REGIONE » Sviluppo rurale e multifunzionalità in agricoltura il 28 settembre a Mottola con il percorso enogastronomico Sapori in Collina

Sviluppo rurale e multifunzionalità in agricoltura il 28 settembre a Mottola con il percorso enogastronomico Sapori in Collina

Mottola. “Sviluppo rurale e multifunzionalità in agricoltura: l’impresa diversamente agricola” è il tema del convegno che si tiene alle ore 19,00 di sabato 28 settembre, presso Largo Chiesa nel centro storico Schiavonia di Mottola, con gli interventi di Fabrizio Nardoni (assessore alle Politiche Agricole della Regione Puglia), Cosimo Roberto Sallustio (responsabile asse 3 e 4 PSR Puglia 2007-2013), Paolo Nigro (presidente del Gal Luoghi del Mito), Roberto Barberio (presidente Masserie Didattiche Grande Salento), Luigi Pinto (sindaco di Mottola), Arcangelo Montanaro (assessore all’agricoltura di Mottola), Pierpaolo Nunzio (Cea Mottola), Mario De Pasquale (dirigente scolastico Istituto Comprensivo Manzoni di Mottola), Antonio Pesare (coordinatore Attività di Educazione alla Salute ASL Taranto) e Antonello Del Vecchio (Slow Food Puglia).

Questo è l’ultimo appuntamento del ciclo di seminari organizzato dal Gal “Luoghi del  Mito” e dal Comune di Mottola  nell’ambito della settimana dedicata all’Ambiente e Agricoltura.

Nel corso degli ultimi anni l’agricoltura ha assunto nuove funzioni: da quella di tipo ambientale a quella legata alla fruibilità turistica, la cui parte più visibile è rappresentata dagli agriturismi ed esperienze simili. Esiste però anche una funzione sociale che ha a che fare con l’antica capacità del mondo agricolo di agire azioni di inclusione. Una realtà, dunque, che ha da sempre garantito l’animazione dei territori rurali, risolvendo spesso i suoi problemi dall’interno. Oggi tale sensibilità sociale emerge da esperienze come le fattorie didattiche, ma la realtà agricola presenta caratteristiche che possono diventare, se ben organizzate, una risorsa per le politiche di inclusione socio-lavorativa di tutti i soggetti svantaggiati e in particolare di quelli con disabilità.

L’agricoltura può concorrere a erogare servizi che contribuiscono a migliorare la qualità della vita per alcune fasce particolari della popolazione: bambini, anziani, minori a rischio, persone con disabilità cognitiva, ma, se ben organizzati e per alcuni specifici lavori, anche con disabilità fisica. La sfida è organizzare tale funzione in modo che da una parte possano nascere occasioni di inclusione lavorativa di soggetti disabili, e dall’altra essa possa costituire una leva di competitività economica per l’impresa, che attraverso questo percorso può agire un’azione di responsabilità sociale con conseguente aumento della reputazione e maggiori valorizzazione e visibilità

L’agricoltura multifunzionale, quindi, sostiene non solo la produzione primaria, ma assume anche il ruolo di tutela del reddito, dell’ambiente, del patrimonio culturale e di presidio e vitalità del territorio rurale

Dopo il convegno segue “Sapori in Collina”, percorso eno-gastronomico nel centro storico a cura di Slow Food condotta Mare e Gravine che nella preparazione e distribuzione delle specialità e tipicità eno-gastronomiche del territorio utilizza solo materiali ad impatto ambientale sostenibile, vale a dire posate in bioecopla, bicchieri kristal biopla, piatti e contenitori in polpa di cellulosa, ecc. Il progetto nasce dall’idea di concretizzare uno sviluppo sostenibile attuando una politica di Green Pubblic Procurement, ovvero una riorganizzazione delle procedure di acquisto dove a fianco del normale costo del prodotto si valutano le compatibilità ambientali dello stesso, come la conoscenza del percorso di smaltimento. Uno dei problemi più sentiti è la separazione dei rifiuti e, particolarmente, il loro smaltimento. Tutto il materiale utilizzato è biodegradabili e sostituisce quello che solitamente si usa in PS (polistirolo) che devono essere necessariamente separate in fase di smaltimento dalla frazione umida (avanzi di cibo) per il trattamento termico (inceneritore, termovalorizzazione); quelle realizzate in biopla e polpa di cellulosa sono smaltite con la frazione umida e avviate al compostaggio, eliminando completamente il processo di separazione ma, soprattutto, con enormi vantaggi per la sostenibilità ambientale che ai nostri tempi ha valori inestimabili.

Sempre sabato 28 settembre 2013 sono anche previste visite guidate gratuite alle chiese rupestri di Mottola a cura dell’ufficio turistico del Comune di Mottola (info tel. 099.8867640 e cell. 347.9925429).
(Franco Gigante)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!