Home » LA SPEZIA, NEWS, PRIMO PIANO » Spezia, Lotta alla droga: va in “pensione” Osin, il cane antidroga della GdF

Spezia, Lotta alla droga: va in “pensione” Osin, il cane antidroga della GdF

La Spezia. Il 20 marzo il cane antidroga Osin, in servizio presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza della Spezia, è stato posto in congedo.

Osin è una femmina di Pastore Tedesco nata nel 2003 nel Centro di Allevamento e Addestramento Cinofili (CAAC) di Castiglione del Lago (PG).

Nell’aprile 2005 inizia la frequenza del 41° Corso di specializzazione per cani antidroga presso il CAC di Intimiano (CO), insieme all’Appuntato Romani Massimo che sarà il suo conduttore anche al Reparto, e lo conclude nell’ottobre dello stesso anno classificandosi prima dei Pastore Tedesco, seconda assoluta nella graduatoria finale.

Subito inviati presso il Gruppo della Spezia, Osin prosegue il lavoro di Besir, il cane antidroga che ha operato in città dal 1995 al 2003.

Negli anni la simpatica “Pastorina”, oltre a guadagnarsi la stima e l’affetto di tutti i suoi colleghi umani, si è fatta conoscere ed apprezzare per l’instancabilità nella ricerca degli stupefacenti e per il suo impiego nelle scuole nell’ambito dei vari progetti per l’educazione alla legalità promossi dal Comando Generale della Guardia di Finanza.

In questi anni, e fino pochi giorni fa, la si  poteva vedere presso i caselli autostradali, le stazioni ferroviarie o davanti alle scuole della provincia (dove a volte ha anche “insegnato”), insieme al Pastore Belga Malinois  Nel, prima, e al Labrador Umos, poi.

Nel suo palmares spiccano 429 segnalazioni confermanti la presenza si stupefacenti che hanno portato all’arresto di 19 responsabili per violazione all’art. 73 del DPR 309/90, la denuncia a piede libero di 43 persone, la segnalazione alla Prefettura di 359 assuntori di sostanze stupefacenti o psicotrope ed il sequestro di decine di chili di sostanze stupefacenti tra cui hashish, marijuana ed eroina, oltre a 1130 ml di metadone, 180 semi di cannabis indica, 33 spinelli confezionati e 160 pastiglie di ecstasy.

Senza contare tutti i sequestri e gli arresti avvenuti sia  in ausilio in operazioni delle altre forze di polizia sia a conclusione di indagini avviate proprio a seguito delle segnalazioni sue e degli altri cani antidroga che negli anni si sono succeduti al suo fianco, come, ad esempio, il caso del ritrovamento nel porto della Spezia di mille chili di cocaina avvenuto nell’estate del 2011.

In caserma lascia un vuoto affettivo tale da portare i finanzieri a chiedersi che fine abbia fatto la  “brontolona” e del perché non si senta più il suo abbaiare al passaggio delle auto di servizio davanti al canile.

L’appuntato Romani, conduttore in tutti questi anni di questo splendido esemplare, avendone richiesto ed ottenuto dal Comando Generale della Guardia di Finanza l’affidamento, ha adibito il giardino di casa sua a luogo di gioco e residenza per questa insolita “pensionata”, la quale si è già ambientata anche se ancora sente la mancanza del lavoro. Inoltre ha dovuto promettere solennemente che la porterà spesso in caserma per un saluto ai colleghi.
(C.S.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!