Home » NEWS FUORI REGIONE » Sospesi dalla Regione Puglia i finanziamenti per interventi di trapianto. L’ATO Puglia organizza per martedì 12 marzo mobilitazione di massa

Sospesi dalla Regione Puglia i finanziamenti per interventi di trapianto. L’ATO Puglia organizza per martedì 12 marzo mobilitazione di massa

Massafra. “Il governatore Vendola (nella foto) in Rai 3 in diretta a dichiarato scandaloso l’eliminazione dei fondi ai malati di SLA. Perché non parla anche dei finanziamenti sospesi da lui per interventi di trapianto?”

Lo chiede Giovanni Santoro, nella sua qualità di Presidente dell’Associazione Trapiantati Organi Onlus Regione Puglia, con sede regionale in Massafra. L’ATO Puglia, già in merito alla sospensione da parte della regione Puglia dei rimborsi per le spese sostenute dai cittadini pugliesi per intervento di trapianto e donazione di organi, ha già organizzato lo scorso 28 febbraio delle assemblee a Massafra (sede regionale), a Brindisi e Foggia.

In tali assemblee è stato deliberato quanto segue: 1) Ripristino immediato della l.r. n. 25 del 96 con cancellazione della norma che la sospende (art.11 comma C l.r. n.7/2013l) ed seguire il procedimento di liquidazione rimborsi, fino ad oggi in vigore per trovare evasione da parte dell’ASL delle pratiche ad oggi protocollate ai distretti Socio Sanitari nei tempi più brevi possibili per evitare anche contenziosi legali.

2) Convocazione immediata delle Associazioni di categoria, coma dall’ATO Puglia richiesto.

3) Costituzione di un comitato regionale congiunto con le associazioni per una verifica sulla applicazione della legge ed eventuali modifiche che la stessa potrebbe richiedere.

4) Le assemblee invitano la Giunta Regionale a ripristinare il capitolo si spesa soppresso per dare continuità all’attuale norma in attesa delle eventuali modifiche che le parti andranno a concordare.

A sostegno di quanto sopra, martedì 12 marzo (ore 18.30) mobilitazione della categoria attraverso assemblee congiunte in tutto il territorio della Puglia per aggiornamenti sul contesto e per decidere eventuali azioni di lotta.

Per la provincia di Taranto le assemblee si terranno assemblee presso il Centro Polivalente Comune di Massafra in Via Magna Grecia nei pressi dell’ospedale. Per la Provincia di Brindisi presso Il Palazzo della Prefettura di Brindisi in via Montenegro 2, mentre per la provincia di Foggia presso la sede AVIS di Foggia in Via Nazario Sauro 1.

Intanto l’ATO Puglia ha lanciato una petizione diretta alla giunta regione Puglia per eliminare l’art 11 comma C l.r.7/2013 che prevede l’eliminazione dei finanziamenti per trapianto. Nella petizione viene evidenziato che in Puglia è subentrata la disperazione, la rabbia. “La situazione è chiara dopo gli articoli sui giornali da parte della regione Puglia, si vuol far cassa sulle patologie gravi affinché chi ne è colpito possa morire al più presto. 
E ormai scontato (è detto) che siamo ormai dei numeri nella nostra società ma ora si è arrivati al punto di non essere più tali e specialmente per i poveracci e gli ammalati. 
Forse qualcuno ha ragione quando grida nelle piazza ARRENDETEVI, BASTA non ne possiamo più di questa società che tanto si vanta di essere moderna. 
Molti pazienti in procinto di avere un trapianto stanno rinunciando, stanno tornando a casa molti cittadini, stanno rettificando la propria volontà di donare, 
altri incominciano a rifiutare i farmaci salvavita, molti esprimono cattivi pensieri nei confronti dei nostri governanti, ecc. ecc. 
In questa Puglia non si può vivere più, forse anche in altre regioni”.

Da ricordare che il presidente dell’ATO Puglia, in rappresentanza della stessa Associazione e nel rispetto della salute e tutela dei pazienti pugliesi in attesa di trapianto di organi, trapiantati, emodializzati, e famiglie con componenti minori affetti da patologie rare, che era venuto a conoscenza della promulgazione bollettino ufficiale della regione puglia n. 21 del 11 febbraio 2013 e in particolar modo dell’articolo 11 comma, ha già inviato lettera al Presidente della Regione Puglia 
Nichi Vendola e all’Assessore Welfare regionale 
Elena Gentile chiedendo un incontro urgente per l’interpretazione di tutto quello promulgato con tale bollettino ufficiale.
(Nino Bellinvia)





Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!