Home » BACHECA WEB, SAVONA » Soccorso biancone a Castelbianco

Soccorso biancone a Castelbianco

Savona. Un raro biancone, grande e maestoso uccello rapace, è stato soccorso dai volontari della Protezione Animali savonese a Castelbianco (SV), nell’entroterra albenganese.

Lo ha trovato , in evidente difficoltà ai margini di una strada di campagna, una passante che ha avvertito l’Enpa. Il volatile è stato subito trasportato a Genova da un veterinario specializzato in rapaci, che gli ha trovato una ferita all’ala ed una seria disidratazione ma, per una diagnosi completa, occorre attendere l’esito delle analisi (prelievo di sangue e tampone del cavo orale).

Appartiene alla famiglia delle aquile e raggiunge i due chili di peso e un metro e ottanta centimetri di apertura alare, trascorre l’inverno nell’Africa subtropicale e arriva in Italia a marzo, nidificando in: Abruzzo, Maremma e 
Appennino ligure; la popolazione italiana è stimata tra 200-400 coppie ed è tra le specie minacciate di estinzione nell’elenco dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), anche per il basso tasso riproduttivo, una maturità sessuale ritardata, una bassa densità di popolazione e soprattutto per l’estrema specializzazione alimentare (si nutre di serpenti colubridi e raramente piccoli mammiferi e uccelli). La coppia di-fende territori estesi in media 5 mila ettari e costruisce il nido su un albero, depone un singolo uovo, incubato per 45 giorni e il giovane si invola dopo 70 giorni circa.

La provincia di Savona è una rotta fondamentale di passaggio di questi animali, che a centinaia ogni anno sorvolano sia il corridoio albenganese/finalese che il massiccio del Beigua; e lo scorso settembre i volontari dell’Enpa ne hanno raccolti due feriti, a Faie ed Albisola Superiore; il primo è stato liberato il mese dopo, in tempo per la migrazione a sud mentre il secondo, bisognoso di una lunga convalescenza, è ora nel centro di recupero di Bernezzo (CN), da dove verrà liberato in seguito.

Gli interventi spettano per legge alla Provincia, che però ha già segnalato all’Enpa di non poter garantire quest’anno neppure l’insufficiente contributo fornito nel 2012 (per 1.877 animali recuperati); l’associazione non se la sente però di interrompere il servizio e lasciar morire gli animali senza aiuto, anche se per far fronte al recupero del biancone dovrà spendere parecchio per pagare cibo, spostamenti, veterinari e medicinali; ed i soccorsi quest’anno superano già i 200. 
(C.S.)



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!