Home » NEWS FUORI REGIONE » Scuola in fattoria a Noci visita La Deliziosa e Italcioc

Scuola in fattoria a Noci visita La Deliziosa e Italcioc

Castellaneta. La Cia Confederazione Italiana Agricoltori di Castellaneta nelle scorse settimane, nell’ambito del progetto Scuola in Fattoria con circa centotrenta alunni delle classi prime, seconde e terze dell’Istituto Comprensivo “F. Surico” e la 2a B dell’Istituto “Pascoli Giovinazzi”, suddivisi in gruppi, ha visitato a Noci il caseificio La Deliziosa e l’azienda dolciaria Italcioc.

Nel corso della visita al caseificio La Deliziosa, i bambini hanno potuto assistere, nella sala riunioni, alla proiezione di un video riassuntivo della attività svolta dall’azienda sin dalla sua creazione: è stato spiegato loro che il latte utilizzato proviene esclusivamente da allevamenti pugliesi; inoltre è stata mostrata la stagionatura in grotta del caciocavallo dop denominato Silano e nel corso della proiezione il titolare Giovanni D’Ambruoso ha risposto alle numerose domande degli alunni. Dopodiché, da una vetrata posta in alto alla sala dove avviene la lavorazione del prodotto, gli alunni hanno potuto osservare le diverse fasi di produzione fino al confezionamento. Infine, in una stanza appositamente attrezzata, l’azienda ha organizzato la degustazione delle mozzarelle appena prodotte, che avevano un gusto eccezionale: gli alunni e gli accompagnatori ne hanno fatto una scorpacciata.

Prima di andare via, un giro all’esterno dell’azienda ha consentito di spiegare i vari passaggi che il latte compie dopo che giunge nelle cisterne dei camion, che sin dalle prime ore della mattina girano le aziende agricole sparse in tutto il territorio delle province di Bari e di Taranto; una volta scaricato in centrale, il latte, prima di iniziare il percorso, viene sottoposto ad attente analisi presso il laboratorio aziendale.

La visita è poi proseguita presso l’azienda Italcioc che produce cioccolata e qui i bambini, a gruppi, hanno potuto osservare come vengono realizzate le uova di Pasqua. Il titolare ha spiegato e mostrato ai bambini e agli accompagnatori come avviene la trasformazione, partendo dal prodotto base, il cacao, che, con una serie di procedimenti, diviene liquido e viene colato negli stampi che viaggiano su un nastro trasportatore. Nel corso della procedura poi avviene l’inserimento della sorpresa, la chiusura dell’uovo e il confezionamento fatto da una macchina che, dopo averlo incartato, provvede a legarlo con un nastro. Le uova prodotte possono essere di varie dimensioni e forma, è sufficiente cambiare lo stampo nel quale viene effettuata la colatura del cacao liquido.

Al termine, i titolari dell’azienda, hanno fatto degustare ai presenti e agli accompagnatori diversi pezzi di gustosa cioccolata, dopo di ché è stata data la possibilità, a quanti lo hanno richiesto, di acquistare le uova con le numerosissime sorprese, vendute nel punto vendita ubicato al piano superiore rispetto al laboratorio di lavorazione.

Le visite ad entrambe le aziende ha creato nei bambini stupore e incredulità poichè ha un effetto particolare guardare da vicino dapprima la produzione dei prodotti lattiero caseari partendo dal latte, e poi la realizzazione di uova di cioccolato partendo dal cacao.

Tali esperienze resteranno sicuramente impresse nella mente dei bambini che hanno partecipato alle visite didattiche.
(Franco Gigante)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!