Savonesi a Legnago per l’omaggio a Pantaleoni

Scritto da Redazione Il 23 novembre 2014 @ 18:12 Nella categoria ARTE

Savona. Una nutrita delegazione di giornalisti, galleristi ed appassionati d’arte ponentini ha visitato La Galleria Ferrarin di Legnago dove è stata allestita una interessante personale dedicata Ideo Pantaleoni, in occasione della ricorrenza dei 110 anni dalla nascita.

L’evento, che ha avuto un notevole successo di pubblico ed ha suscitato l’interesse della critica, è stato organizzato in collaborazione con L’Archivio Pantaleoni.

“In mostra – dice il calicese Armando D’Amaro, editor e gallerista – è stata presentata una selezione di opere inedite provenienti direttamente dal lascito dell’artista. E’ stata una bella iniziativa con la quale la nota galleria Ferrarin ha voluto fare un giusto omaggio a Pantaleoni, nell’anno della commemorazione dei 110 anni dalla nascita avvenuta proprio a Legnago”.

L’artista visse a Ferrara, poi a Bologna ed a Milano, la città nella quale, insieme a Parigi, visse più a lungo e dove ebbe le più importanti soddisfazioni artistiche, professionali ed affettive. Un artista di grande talento che ha vissuto gli anni d’oro dell’arte milanese e parigina, nell’ambito del MAC (Movimento Arte Concreta).

La bella mostra alla Ferrarin, a cura di Marco Meneguzzo, era focalizzata proprio sulle opere del periodo M.A.C. (1948 – 1958) e su quelle degli anni Cinquanta e Settanta, in particolare sulle sculture bidimensionali realizzate in alluminio o legno, che richiamavano l’arte programmata e costruttivista.

“Si tratta – dicono gli organizzatori – di opere inedite per il mercato attuale, in particolare le opere in anticorodal, che anticipano di almeno dieci anni quei movimenti artistici che si sono venuti a formare sul finire degli anni ’50 ed inizio anni ’60. Ideo Pantaleoni è stato un artista che ha attraversato tutto il novecento artistico, passando dal periodo figurativo all’astrattismo al costruttivismo. La sua pratica si è sempre contraddistinta per la costante e parsimoniosa ricerca, per la sua maestria compositiva e cromatica, arte rigorosa e raffinata”.

Per l’occasione è stato editato dalla galleria FerrarinArte un catalogo che raccoglie, oltre alle opere esposte, i testi critici di Marco Meneguzzo e Luigi Cavadini e le interviste di Susanne Capolongo a Paolo Berra e Marco Parini.

“Grande amico di Dorfles e Munari – dice il critico garlendese Pascal McLee – è stato un potente artista, anticipatore di correnti e movimenti, le cui opere sono esposte nei più grandi musei dei cinque continenti. Malgrado questo a lungo è stato sottovalutato e bene ha fatto dunque la Galleria Ferrarin a dedicargli questa bella mostra, a cura di Marco Meneguzzo, che si è interessata alle sue opere realizzate in particolare negli anni 50 e 70”.
(Claudio Almanzi)


Articolo pubblicato da: LIGURIA 2000 NEWS

URL dell'articolo: http://www.liguria2000news.com/savonesi-a-legnago-per-lomaggio-a-pantaleoni.html

Copyright © 2007-2017 Liguria 2000 News 'Testata giornalistica telematica di informazione'