Home » ARTE, SAVONA » Savona. Un successo da Gulli l’omaggio a Nicola Marino è come un tuffo negli ultimi 50 anni di arte savonese

Savona. Un successo da Gulli l’omaggio a Nicola Marino è come un tuffo negli ultimi 50 anni di arte savonese

Savona. Sta ottenendo un notevole successo di pubblico ed ha anche suscitato l’interesse di una parte della critica la mostra savonese alla Gulli Atelier di Corso Italia 201 (di fronte al vecchio San Paolo).

Si tratta della collettiva d’arte dal titolo: “Una collezione …mai vista”. La mostra propone quadri e ceramiche della collezione privata del noto ristoratore Nicola Marino titolare del ristorante “Da Nicola” di via XX Settembre, a Savona, da sempre amico e mecenate di tanti artisti. Nel suo locale hanno trovato infatti ospitalità, comprensione, amicizia e gloria artisti di svariate generazioni che Marino ha saputo apprezzare ed amare.

“Nicola Marino – dice nella presentazione della mostra Mauro Baracco – nel locale in quell’angolo di via XX Settembre, distillava sapori certo… ma lasciava altre tracce importanti: appendeva quadri e ceramiche, aiutava i bravi artisti che di essere aiutati si meritavano… creava giorno dopo giorno uno spazio di vita, arte e cultura; atto d’amore ad una città che forse non se ne rendeva neanche compiutamente conto. Proponeva un pezzo di “Città Ideale” nella quale si alimentava l’amore per il convivio inteso al massimo della sua essenza: lo stare insieme, il chiacchierare, il cibarsi come gli dei comandano certo ma… sfamando contemporaneamente anche la nostra materia grigia ed i nostri cuori, con l’amore per la bella estetica che ti appare ad ogni centimetro delle mura di quel magico antro e “ti fa crescere” anche se al momento non ne sublimi la consapevolezza. Molte di quelle opere a lui donate con generosità da artisti amici ed altre accuratamente ed oculatamente acquisite nel tempo con gusto, fanno ora parte della raccolta privata che egli ed i suoi familiari, si godono alla vista, quando tirate giù le serrande salgono in casa per il meritato riposo, prima di un giorno successivo di creatività e simpatia diffuse a piene mani”.

Una mostra dunque sorprendente e dalle svariate sfaccettature: un amarcord straziante per alcuni, una scoperta incredibile per altri, una comunque imperdibile occasione per i veri gli amanti dell’arte per ammirare opere di artisti rappresentativi degli ultimi cinquant’anni di arte savonese amati e collezionati da Nicola Marino, che alla luce di questa grande collettiva appare finalmente e meritatamente a tutti quello che è sempre stato: un sensibile, discreto e raffinato appassionato d’arte. La mostra è dunque l’occasione per ammirare opere esposte solo ed unicamente appartenenti alla collezione privata di Marino, ospitata nell’appartamento di famiglia e normalmente non visibili pubblicamente.

Questo l’orario della mostra: tutti i giorni dalle 10 e 30 alle 12 e 30 e dalle 15 e 30 alle 19 e 30. “Con ennesimo atto di generosità – conclude Mauro Baracco – il “savonese” Nicola che non ha mai imparato a dire “maniman”, ci offre l’opportunità di bearci gli occhi con una parte della “collezione di casa Marino” ospitata nel nuovo spazio d’arte di Antonella Gulli”.

In mostra una tela di grandi dimensioni di Paul Renner, opere di Antonio Agostani, Carlo Bossi, Gigi Caldanzano, Massimo Quaglino, Eso Peluzzi. Beppe Bertolazzi, Giorgio Bonelli, Aurelio Caminati, Nivio Covelli, Sergio Dangelo, Irene Dominguez, Ansgar Elde, Agenore Fabbri, Gianni Frassati, Gianmariani, Giannici, Luciano Gibboni, Théodore Koenig, Enzo L’Acqua, Wifredo Lam, Bruno Locci, Mauro Malmignati, Giorgio Moiso, Ignazio Moncada, Claudio Nicolini, Gaston Orellana, Pippo Oriani, Mario Rossello, SabaTelli (… come egli gradiva essere appellato), Giuseppe Scaiola, Emilio Scanavino, Agostino Scrofani, Vanni Viviani, Cesare Zavattini, le mitiche bottiglie di vino della cantina di Asger Jorn, un pregevole disegno del macchiaiolo Lorenzo Delleani, le ceramiche di Attilio Antibo, Carlos Carlè, Attilio Cicala, Sandro Lorenzini, Walter Morando, Giampaolo Parini, Angelo Ruga, Daniele Sulèwic e di Ernesto Treccani. Un evento imperdibile. A Nicola Marino tre anni or sono Giorgio Moiso ha dedicato il bellissimo volume dal titolo: “Nicola cucina ad arte”.
(Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!