Home » NEWS, PRIMO PIANO, SAVONA » Savona. Truffa all’Inps per oltre 110 mila euro, smascherati dalla GdF 3 cittadini stranieri

Savona. Truffa all’Inps per oltre 110 mila euro, smascherati dalla GdF 3 cittadini stranieri

Savona. Il comando provinciale della Guardia di Finanza di Savona ha scoperto 3 stranieri che hanno percepito indebitamente assegni sociali dall’Inps, per un ammontare complessivo di oltre 110 mila euro.

Si tratta di soggetti ultrasessantacinquenni, in apparenza stabilmente residenti in Italia e versanti in situazioni di disagio economico, che ricevevano dall’Ente assistenziale la somma di circa 450 euro mensili.

Le indagini condotte dai finanzieri hanno permesso di accertare che queste persone avevano invece fatto ritorno ai loro paesi di origine o, comunque, si erano assentate continuativamente dal territorio nazionale per oltre 30 giorni, senza alcuna comunicazione ai fini della sospensione temporanea del beneficio, così come previsto dalla normativa vigente.

I tre immigrati sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato e segnalati all’Inps per la revoca del beneficio assistenziale.

L’attività si colloca in una più ampia operazione, coordinata a livello nazionale dal Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressione Frodi Comunitarie della Guardia di Finanza, che ha interessato 75 provincie.

I risultati conseguiti sono frutto della collaborazione fra i finanzieri e l’INPS, da qualche mese rafforzata con le firma di un apposito protocollo d’intesa. Grazie all’incrocio fra i dati messi a disposizione dall’Ente previdenziale e le banche dati in uso al Corpo di polizia finanziaria, sono state individuate le posizioni maggiormente a rischio, sulle quali si è proceduto ad ulteriori accertamenti, anche di natura investigativa.

Indipendentemente da questa specifica operazione, la Guardia di Finanza di Savona monitora comunque costantemente il settore delle prestazioni sociali agevolate. Nel corrente anno sono state finora verificati 49 soggetti che hanno richiesto contributi economici alle Amministrazioni locali o esenzioni dal pagamento dei ticket sanitari: 29 posizioni sono risultate irregolari, con un danno per le casse dello Stato superiore ai 15 mila euro.

Anche in questo caso i “furbetti” sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria per il reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato ed agli Enti eroganti per il recupero delle somme illecitamente percepite o di quelle effettivamente dovute.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!