Home » CULTURA, SAVONA » Savona. Lunedì presentazione del libro “80 chilometri a piedi” di Vittoria Sguerso

Savona. Lunedì presentazione del libro “80 chilometri a piedi” di Vittoria Sguerso

Savona. Lunedì 28 novembre, alle ore 17.30, presso la Sala Rossa del Comune di Savona, si terrà la presentazione del libro  “80 chilometri a piedi” di Vittoria Sguerso, una cittadina savonese che, una quarantina di anni fa, aveva sposato un immigrato dal Ruanda, suscitando scalpore in città. L’uomo, in seguito, nell’eccidio del Ruanda, aveva perso tutta la famiglia compresa la madre, uccisa con un colpo di macete. Non riuscendo a superare il dolore, era arrivato alla sua stessa morte. Sua moglie, molto nota in città come bidella nelle scuole superiori, pur essendo una persona semplice, ha voluto raccontare la sua storia, in ricordo del marito, per i suoi quattro figli (che hanno un brano nel testo) e per tutti noi.

Non bisogna pensare che solo le persone note o molto istruite possano scrivere, spesso le persone comuni, come tutti noi, hanno molto da dire.

Alla presentazione saranno presenti anche i quattro figli della coppia. La cittadinanza è invitata.

Di seguito, la prefazione del libro.

“8o chilometri a piedi” è la storia di un nucleo familiare che nasce in Africa, da John, il quale, dopo varie peripezie, tra cui anche 80 chilometri a piedi nella foresta, arriva a Savona. Qui conosce una ragazza, come si suol dire, di buona famiglia. Si sposano nel 1974, quando nella piccola città di provincia non si vedevano ancora africani o altri extracomunitari. È un piccolo scandalo, in quel periodo. Eppure, quell’unione fondata su amore, rispetto, libertà, vive e cresce. Il testo, dunque, apre ai sentimenti umani, all’amore tra un marito e una moglie diversi e, infine, all’amore dei figli per il miracolo che hanno saputo compiere i loro genitori. Infatti, nelle ultime pagine, le considerazioni di ognuno dei quattro bellissimi figli della coppia e, in particolare, l’ammirazione per il padre, inteneriscono il lettore. In una terra come l’Italia, che ancora oggi è pervasa dal razzismo e dall’odio, essi hanno saputo scegliere e mantenere per sempre valori di affetto e rispetto per l’essere umano, quale che sia.  L’accettazione delle differenze, la pazienza dei bisogni dell’altro, la libertà per ognuno di essere come si è, è scaturita dalla conoscenza senza pregiudizi o stereotipi e, anche, potremmo dire, da un effettivo spirito cristiano.“Fu proprio quel ragazzo, nel corso del tempo, che mi spiegò che non si deve  pronunciare la parola -negro-  perché non ha nessun significato: africano è il termine esatto per specificare che appartiene a quel continente, come dire europeo, asiatico ecc.” scrive Vittoria, semplicemente.

Il testo usa il linguaggio della quotidianità, del ricordo, del racconto verbale; è tutto naturale e reale:  non si può non rimanerne coinvolti, rapiti da sentimenti tanto forti e grandi. Leggendolo, si può imparare tanto sulla vita in genere e anche sul modo giusto di far parte di una coppia. C’è molto da comprendere e da prendere come esempio per far crescere la nostra anima, soprattutto da una donna, l’autrice, oggi anziana, che, in tempi diversi e ancora più difficili, ha saputo essere anticonformista e libera, non subendo la società ma contribuendo a cambiarla. Quanti sanno farlo? Io penso che la città di Savona debba ringraziare molto questa famiglia.
(Renata Rusca Zargar)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!