Home » GENOVA, NEWS » Sant’Olcese. Indagine lampo identifica ladri d’attrezzature edili e professionali

Sant’Olcese. Indagine lampo identifica ladri d’attrezzature edili e professionali

Sant’Olcese. Un’indagine lampo svolta dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Genova, intervenuti in un cantiere edile di Sant’Olcese a seguito di un furto d’attrezzature commesso ieri notte, ha consentito di identificare e denunciare all’Autorità Giudiziaria genovese due italiani, L.D. e M.M., rispettivamente di 36 e 38 anni, residenti a Bolzaneto, per i reati di furto aggravato e ricettazione in concorso.

I due uomini sono stati individuati grazie ad una tessera sanitaria persa da uno di loro e rinvenuta dai militari dell’Arma in un angolo, dopo un’accurata ricognizione del luogo visitato dai ladri. Da qui sono partite le attività investigative e quindi le perquisizioni.

Nell’abitazione dei due soggetti, coresidenti e coabitanti in via Pastorino, così come nel garage in loro uso, i Carabinieri non hanno solamente rinvenuto il bottino della nottata, già restituito al derubato, ma anche un’impressionante quantità di altre attrezzature edili, agricole e d’officina di ritenuta provenienza furtiva, per un valore stimabile in circa quarantamila euro. Trapani portatili, levigatrici, seghe circolari, saldatrici, generatori di corrente, innumerevoli arnesi da lavoro, stampanti, computer, un navigatore satellitare, un’autoradio, e persino una motocicletta da cross marca KTM priva di targa e numero di telaio.

Tutto è stato sequestrato e trasportato con un furgone ricolmo sino alla caserma di Sturla, nella sede del Nucleo Radiomobile, dove il materiale è ora a disposizione di coloro che, denuncia alla mano, hanno subito furti di questo tipo e dove proseguono autonome indagini per rintracciarne i proprietari.

Tra la refurtiva, già restituita non solo ad un cantiere di San Quirico, ma anche ad altro sito in ambito provinciale ed alla Scuola professionale edile di Bolzaneto, vi sono svariate paia di scarpe antinfortunistiche nuove, materiale didattico e di cancelleria, sottratti in due diversi raid.

I due responsabili, come sopra già accennato, in relazione alla trascorsa flagranza di reato, sono stati deferiti in stato di libertà per i reati di furto aggravato e ricettazione.
(Daniela Cassinelli)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!