Home » POLITICA » Sanità Ponente Savonese – Ostetricia, interviene il sindaco di Albenga

Sanità Ponente Savonese – Ostetricia, interviene il sindaco di Albenga

Albenga. Il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri, anche in veste di Presidente del Distretto Socio Sanitario n. 4 Albenganese, reagisce alla notizia dello smantellamento del reparto di Ostetricia presso l’Ospedale “Santa Maria di Misericordia ad Albenga”, come previsto dal piano sanitario stilato dalla Regione Liguria.

“All’appello del presidente della Provincia di Savona Angelo Vaccarezza, che ha convocato un vertice dei comuni sulla sanità, Albenga risponde ‘presente’”, dichiara il sindaco di Albenga.
“E ben venga l’attuazione del piano sanitario dell’ex giunta regionale Biasotti, che prevedeva la possibilità di avere due punti nascita, ad Albenga e a Pietra Ligure, con un rapporto di funzionale integrazione tra i due ospedali”.
“In qualità di amministratori della cosa pubblica, siamo tutti chiamati, a prescindere dallo schieramento e dal partito, a ragionare e ad agire secondo scienza e coscienza – prosegue il sindaco Guarnieri -ma mi pare che il professore e scienziato Quaini, negli ultimi tempi, stia utilizzando solo la prima virtù, dimenticandosi della coscienza.
Affidandosi a scelte che spiccano per palese illogicità, è probabile che, in breve tempo, Quaini riesca a farci rimpiangere il suo predecessore Nino Miceli, a sua volta eccellente nell’opera di distruzione della sanità nel ponente ligure”.
L’intervento del sindaco di Albenga si concentra quindi sul piano sanitario.
“Il piano di penalizzazione del ponente voluto e messo in pratica dal presidente Burlando e dall’assessore Regionale Montaldo sta purtroppo procedendo, e paradossalmente ciò sta avvenendo, ancora una volta, per mano di un esponente politico del ponente, ovvero il consigliere Quaini, che prosegue l’opera di Miceli e si fa paladino dello smantellamento dei punti nascita.
La Lega Nord e il centrodestra della provincia di Savona sono da lui accusati perché sono impegnati a difendere con forza il territorio, cosa che la sinistra colpevolmente si dimentica di fare, mentre l’Italia dei Valori, del quale Quaini è esponente di spicco, sta passando alla storia per essere la formazione politica che più ha fatto per la soppressione dei punti nascita del ponente”.
“Il presidente della Commissione Sanità, anziché affidarsi a maldestri e ormai privi di credibilità interventi a mezzo stampa, dovrebbe attivarsi e, per una volta, dimostrare con i fatti la sua impareggiabile competenza scientifica, per esempio facendo in modo che il reparto di rianimazione di Albenga diventi operativo sette giorni su sette, come promesso dal suo presidente Burlando, per evitare ulteriori trasferimenti di pazienti nel fine settimana.
Altrimenti, per nessun altro motivo il ponente ligure si ricorderà del consigliere Quaini, se non per la sua scrupolosa opera di smantellamento dei punti nascita” – conclude il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri.
(Vincenzo Bolia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!