Home » NEWS FUORI REGIONE » Sabato 31 maggio a Mottola workshop su Patrimonio identitario e turismo nella Terra delle Gravine

Sabato 31 maggio a Mottola workshop su Patrimonio identitario e turismo nella Terra delle Gravine

Mottola. Daniel Dal Corso (direttore GAL Luoghi del Mito), Gavino Maresu (già docente di Gestione delle Imprese e degli Eventi Turistici all’Università di Genova, ideatore e direttore del Festival Viaggiandoilmondo Viaggi e Viaggiatori in Festival a Genova), Maurizio Quagliuolo e Gaia Marnetto (segretario generale e Coordinatrice di Herity International Italia, con sede in Vaticano, riconosciuto dall’UNESCO, che certifica la qualità della gestione del Patrimonio culturale), Antonietta Dell’Aglio (direttrice Museo Archeologico MARTA), Silvia Godelli (assessore al Turismo e Cultura Regione Puglia), Fabrizio Nardoni (assessore all’Agricoltura Regione Puglia) e Giovanni Colonna (Console Touring Club Brindisi), sono solo alcuni del relatori del workshop “Patrimonio identitario e turismo: settori strategici per il benessere delle Comunità nella Terra delle Gravine” che tiene sabato 31 maggio 2014, a partire dalle ore 8:30, presso Casa Isabella a San Basilio di Mottola.

Il workshop è promosso e organizzato dall’Associazione Culturale AULON R.E.S., dalla sua presidente e archeologa Cosima Castronovi e dal GAL Luoghi de Mito con il suo direttore Daniel Dal Corso e in collaborazione con diversi Enti e organismi pubblici e privati.

L’evento è strutturato in una sessione del mattino dedicata ai beni culturali e paesaggistici, e in una pomeridiana, tavola rotonda sul tema delle “Alleanze per il turismo sostenibile” tra il sistema di gestione del patrimonio identitario e il mondo delle imprese del settore turistico-ricettivo, di quello agricolo e delle produzioni tipiche.

Oltre alla Regione Puglia, sono presenti i sindaci e le Amministratori dei Comuni di Mottola, Massafra, Castellaneta, Palagianello, Statte, Ginosa, Laterza, Crispiano e Palagiano.

Foltissima è la rappresentanza degli organismi che a vario titolo si occupano della conservazione, gestione, valorizzazione e promozione del patrimonio culturale materiale e immateriale della “Terra delle Gravine”: musei, parchi, siti archeologici, accoglienza, formazione delle risorse umane, eventi culturali, spettacolo, storia, tradizioni.

Vista la varietà e importanza dei contributi, il workshop può quindi essere considerato come “Gli stati generali del turismo e della cultura nella Terra delle Gravine”, perché al suo interno coniuga tutti gli elementi in grado di motivare i visitatori alla scoperta di un territorio che, pur straordinariamente ricco di suggestioni, tuttavia svolge un ruolo ancora marginale nell’ambito di due tra le più importanti economie della nostra Regione: quella della cultura e quella del turismo.

L’alleanza strategica tra economia del turismo ed economia della cultura può quindi portare nuovo benessere alle comunità locali, a patto che essa si realizzi nel rispetto dell’integrità, originalità e autenticità del patrimonio identitario e quindi nello sviluppo di un turismo etico e sostenibile nel tempo.

Il workshop è presentato e introdotto da Cosima Castronovi; seguono gli indirizzi di saluto di Luigi Pinto (sindaco di Mottola), Martino Tamburrano (sindaco di Massafra), Giovanni Gugliotti (sindaco di Castellaneta), Michele Labalestra (sindaco di Palagianello), Angelo Miccoli (sindaco di Statte), Vito De Palma (sindaco di Ginosa) e Gianfranco Lopane (sindaco di Laterza).

L’intervento di Daniel Dal Corso (direttore GAL Luoghi del Mito) lascia spazio alla Sezione Beni Culturali e Paesaggistici con Gavino Maresu che relaziona su “Patrimonio identitario e turismo: settori strategici per il benessere delle comunita’ nella Terra delle Gravine.

“Il ruolo delle deleghe al Turismo e alla Cultura nell’ambito delle pubbliche amministrazioni” é curato da Silvia Godelli (assessore alla Cultura e Turismo Regione Puglia) con gli interventi di Egidio Ippolito (sindaco con delega al Turismo di Crispiano), Antonio Viesti (assessore al Turismo di Massafra), Antonio Cerbino (assessore alla Cultura di Massafra) e Anna Rita D’Ettorre (assessore alla Cultura di Castellaneta).

Antonietta Dell’Aglio relaziona su “Il Museo Archeologico Nazionale MARTA come contenitore culturale strategico nell’ambito della filiera turistica”, cui segue “Il ruolo delle Fondazioni e Musei Civici e Diocesani” con Nico Fasano (responsabile MUDI Museo Diocesano di Arte Sacra Taranto), Daniela Pugliese (segretaria Fondazione Rodolfo Valentino Castellaneta), Paolo Pirami (capo delegazione FAI Taranto), Domenico Caragnano (responsabile Museo del Territorio di Palagianello) e Giambattista Sassi (responsabile Museo Civico di Ginosa).

Seguono gli interventi di Antonio Prota (residente GAL Colline Ioniche), di Antonio Laghezza (presidente Istituto Nazionale di Bioarchitettura Inbar, sezione di Taranto), Roberto Barberio (presidente Turismo Verde CIA e Masserie Didattiche Pugliesi), Vincenzo Achille (presidente Lions Club Crispiano), Alberto Altamura (dirigente scolastico Istituto Professionale di Stato “M. Perrone” di Castellaneta), Franco Zerruso (presidente Coop. Novelune), Vito Fumarola (archeologo e direttore Biblioteca Comunale di Mottola), Roberto De Donno (esperto prodotti De.Co. (con la collaborazione di Francesca Maselli), Vito Rubino (direttore CIA Confederazione Italiana Agricoltori Taranto), Vincenzo Nardelli (assessore all’Agricoltura di Palagiano), Fabrizio Nardoni (assessore all’Agricoltura Regione Puglia), Raffaele Vignola (consigliere Federalbergatori Taranto), Walter Sforza (presidente associazione B&B Massafra), Alessandro Baccaro (direttore Casa Isabella), Giovanni Colonna (console Touring Club Brindisi e Provincia), Marco Tessarolo (filmmaker, videomaker e fotografo), Carmela D’Auria (responsabile Ufficio Turistico di Mottola), Raffaella Portararo (responsabile Coop. Nuova Hellas Ufficio Turistico Massafra), Dario Giannone (agente di viaggio e direttore tecnico dell’agenzia viaggi MeVoy), Michele Libraro e Rosaria Latorraca (residente e socio Lions Club Massafra Mottola Le Cripte), Rosa Maria Massimeo (presidente Lions Club Castellaneta), Luigi Bozza (presidente Lions Club Ginosa Le Gravine), Giancarlo Luce (regista teatrale e presidente associazione teatrale Le Forche), Francesco D’Ambrosio (presidente associazione teatrale La Rupe), Girolamo Dipace (musicista, compositore e docente Istituto Comprensivo “E. De Amicis” Massafra) e Maurizio Quagliuolo.

Evento collaterale è la mostra archeologica “Tutela e Conoscenza. Archeologia preventiva nella provincia di Taranto” (Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia e Fondazione Taranto e La Magna Grecia) a cura di Franco Zerruso (presidente Coop. Novelune).
(Franco Gigante)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!