Home » MUSICA, SAVONA » Ritorna il compositore-pianista savonese Angelo Di Venanzio con un brano pianistico e presto con altri brani incisi in cd

Ritorna il compositore-pianista savonese Angelo Di Venanzio con un brano pianistico e presto con altri brani incisi in cd

Savona. E’ tornato nel mondo della musica classica-leggera un nome che non si sentiva da anni. E’ quello del 69enne maestro Angelo Di Venanzio, compositore, pianista che cominciò lo studio della musica, e del pianoforte, sin da giovanissimo. Recentemente il suo brano pianistico “Aurora” è stato, infatti, inserito nella “Antologia pianistica n. 2” (50 brani di noti autori italiani), curata dal M° Giusto Franco e prodotta dalla De Musica, Associazione Culturale Savonese, spesso in primo piano.  A questo brano farà presto seguito un cd che conterrà incisi nove suoi brani che in questi giorni sta “rifinendo”.

E’ comunque necessario, per conoscerlo bene, tornare indietro nel tempo. Adolescente ebbe a formare il suo primo complesso “Angelo Di Venanzio e i Rituals”, esibendosi particolarmente nei locali di Alassio e della riviera ligure e, negli anni cinquanta, anche come pianista sulle navi da crociera.  E’ stato uno dei primi esecutori delle canzoni scritte dal compositore pianista savonese Giusto Franco, suo grande amico, del quale anche lui ebbe a portare al successo le notissime canzoni “L’estate presto passera” (pubblicata dalle edizioni Musicali Bideri di Napoli) e “La doccia” (pubblicata da D’Anzi Editore, partecipante nel 1966 al 3° Disco Estate RAI-TV, interpretata da Natalino che la incise su dischi Italdisc) ed in seguito, dello stesso amico compositore, il brano strumentale “Volo di Gabbiani” (inciso dal duo “Santo & Johnny”), il valzer “Aurora di note” (inciso dall’orchestra di Gianni Zilioli), il brano jazz “London by night” e tante canzoni sub-edite anche all’estero.

Nel 1968 il suo ingaggio come tastierista, compositore e organista del noto complesso “The Rogers” con il quale incise il 45 giri, di grande successo, dal titolo “Guarda”.

Per Angelo hanno fatto seguito, poi, fortunate tournèes. Una sera, alla fine di un concerto in un locale di Torino, sulla strada che lo portava a casa, fu coinvolto in un gravissimo incidente stradale. Ne uscì vivo per miracolo. Ancora oggi ne riporta le conseguenze (è costretto, infatti, sulla sedia a rotelle, con braccio e mano sinistri paralizzati). La lunga pausa professionale si deve a questo incidente stradale. Eppure con grande forza d’animo non ha mai dentro di sé lasciato la musica e da qualche anno, stupendo tutti, è ritornato a comporre. Riesce anche a suonare, e bene, con la mano destra. La musica è un mondo magico e, come sappiamo, aiuta a vivere meglio. E, lui, nel nostro caso, né è un chiaro esempio. Ha sempre ascoltato incisioni, seguito amici musicisti e concerti vari anche fuori città. E a sostenerlo in tutto questo c’è, e c’è sempre stato, l’amore della moglie Patrizia (che lui chiama “Il mio Angelo”) e quello dei suoi affettuosi figli Enrico e Marcello.

Siamo lieti di aver parlato del M° Di Venanzio e ringraziamo l’amico M° Giusto Franco che ce lo ha presentato nei giorni scorsi. Vi promettiamo di tornare a parlare di lui in occasione della distribuzione discografica del cd che conterrà i suoi nuovi brani musicali. Complimenti e tanti auguri da parte nostra a continuare ad andare avanti.

Intanto, per contattarlo, scrivetegli presso il M° Giusto Franco, e-mail: golfetta833@gmail.com

Nella foto la copertina del 45 giri “Guarda”, inciso dai Rogers nel periodo in cui Angelo Di Venanzio ne faceva parte.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!