Home » NEWS FUORI REGIONE » Risorgi Gerusalemme è il concerto per la Terra Santa a Noci

Risorgi Gerusalemme è il concerto per la Terra Santa a Noci

Castellaneta. Grande serata di musica e di solidarietà promossa dalla Delegazione del Santo Sepolcro di Castellaneta sabato scorso presso il complesso abbaziale di Noci, volto a sensibilizzare quanti hanno a cuore la pace e la convivenza tra i popoli della Terra Santa e a raccogliere fondi per le Opere Cattoliche del Patriarcato dei Latini di Gerusalemme.

Il concerto, vario e molto intenso, ha visto protagonisti, oltre al coro Novum Gaudium, la soprano prof.ssa Rosalia Schettini e la prof.ssa Anna Gabriella Caldaralo, corresponsabili dell’aspetto tecnico artistico del coro, la prof.ssa Grazia Salvatori all’organo, la prof.ssa Tina G. Dell’Orco al flauto traverso e il giovanissimo e sorprendete Luigi Tannoia alla tromba.

Il coro, composto di sole voci femminili, ispirate e accattivanti, ha interpretato un’antologia di brani, alternandosi spesso con la giovane solista Rosalia Schettini, sempre più voce che parla al cuore.

Di particolare interesse musicologico il brano originale creato per coro, tromba e organo dalla compositrice Grazia Salvatori, nell’occasione all’organo, ed eseguito in prima assoluta dal coro Novum Gaudium; una nuova tecnica fondata su un sistema sperimentale che consiste nel creare una corrispondenza tra i caratteri semivocalici del testo ebraico e alcuni suoni riconducibili ad antiche scale musicali.

Un altro momento ha messo in evidenza le capacità artistiche della nostra terra, motivo di legittimo orgoglio campanilistico. Il brano “Divertimento fugato” per solo organo di dom G. Santolla, monaco benedettino del Cenobio di Noci, presente al concerto, ha riempito con passaggi scherzosi e con registri solenni le navate della Chiesa abbaziale.

Ancor prima dell’inizio la Chiesa era gremita nella sua ampiezza divenendo silenziosa quando la voce fuori campo del monaco Giulio Meiattini ha dato inizio al concerto e le voci senza volto del coro, posto dietro il ciborio, hanno creato un’atmosfera eterea e iniziato a salmodiare il primo brano “O Virgo splendens in monte” (dal Llibre Vermell de Montserrat, fine XIV sec). È stato un susseguirsi di splendide perle della musica sacra, a partire dall’arcaicità del canto gregoriano alle affascinanti melodie tardo medievali, tratte dai codici dei secoli XIII – XIV, dalla musica sacra strumentale di epoca tardo rinascimentale fino alle moderne composizioni che hanno incantato il pubblico.

La Terra Santa, dove sono le nostre radici e le nostre sorgenti, è stato il filo conduttore che ha legato i diversi brani dedicati alla Beata Vergine Maria Regina della Palestina e Patrona dell’Ordine del Santo Sepolcro e alla Città Santa di Gerusalemme, la città dei Patriarchi, dei Profeti, del Sepolcro vuoto, da sempre città di scontri, di ingiustizie, di sofferenze.

“Plaudite Gentes” dalla cantata sacra “Rex Salomon” di Tommaso Traetta per coro, organo e tromba, ha chiuso il concerto di alto profilo artistico; l’opera, composta dall’illustre musicista di Bitonto, che fino a pochi decenni fa si credeva perduta, è stata rieseguita in età moderna per la prima volta a Venezia nel 1994 grazie all’intervento musicologico ed organizzativo del compianto padre Anselmo Susca, fondatore del coro Novum Gaudium dell’Abbazia di Noci.

Gli applausi, convinti e prolungati del pubblico rimasto incantato e silente per quasi un’ora, hanno suggellato una serata straordinaria per il luogo dove si è realizzata e inconsueta per l’atmosfera di melodie antiche e per il sentimento religioso del melos gregoriano.

La partecipazione del pubblico è stata senz’altro numerosa, considerando l’ora serale e il tragitto, certamente molto attenta e silenziosa, in sintonia con il canto scaturito dal silenzio e dal raccoglimento.

All’evento hanno preso parte l’intera Comunità benedettina, S. E. Pietro Maria Fragnelli (vescovo di Castellaneta), il delegato dell’Ordine Gr. Uff. dott. Michele Recchia, padre Pio D’Andola (commissario di Terra Santa per la Puglia e il Molise), la senatrice dott.ssa Angela D’Onghia, il senatore dott. Pietro Liuzzi e numerose personalità del mondo civile, religioso e culturale.

Il concerto è stato sponsorizzato dal Comm. Nicola Guarnieri che, con illimitata e sincera generosità, ha voluto fortemente promuovere e sostenere i Luoghi Santi.
(F.G.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!