Home » NEWS FUORI REGIONE » Riassetto della Giunta di Massafra e ultimo Consiglio Comunale di giugno

Riassetto della Giunta di Massafra e ultimo Consiglio Comunale di giugno

Massafra. Il sindaco Fabrizio Quarto, a due anni dal suo insediamento, ha provveduto ad effettuare un riassetto organizzativo della Giunta comunale.

Il dott. Raffaele Luce, già dirigente comunale, è il nuovo assessore al Bilancio, Tributi e Gestione Giuridica ed Economica del Personale.

Cambio di deleghe per l’assessore Maria Cristina Ricci, che comunque continuerà ad essere il vicesindaco. Da domani si occuperà di: Sport, Politiche Giovanili, Innovazione Tecnologica e del Progetto “La Massafra che vuoi Tu! Mettici le Idee”. Modifica anche per l’Assessore Michele Bommino che avrà delega al Turismo, Spettacolo e Lavori Pubblici.

Nessuna variazione per gli altri componenti la Giunta comunale: Raffaello Di Bello delega alle Attività Produttive, Agricoltura, Marketing Territoriale, Commercio e Polizia Locale; Paolo Lepore delega all’Edilità e Urbanistica; Maria Rosaria Guglielmi delega alle Politiche Sociali, Istruzione, Terzo Settore e Pari Opportunità; Tonia Di Gregoriodelega alla Qualità dell’Ambiente, Ecologia e Partecipazione.

L’iniziativa del sindaco, determinata per dare maggiore impulso all’attività amministrativa, oltre al citato “riassetto” ha indotto a conferire altri incarichi a diversi consiglieri comunali, per assicurare un maggior sostegno alle attività assessorili. Si va dalla edilizia scolastica al contenzioso, dalla manutenzione strade all’arredo urbano, dal trasporto pubblico alla manutenzione degli immobili comunali. Quarto ha mantenuto per sé la delega alla “Cultura e Carnevale”.

Il sindaco evidenzia che il nuovo ingresso e le modifiche di assegnazione delle deleghe devono essere intese come un adeguamento all’andamento amministrativo-burocratico delineatosi in 24 mesi di attività. La società 4.0. – afferma Quarto - impone un continuo adeguarsi in termini di azioni, stimoli e riscontri. In questi due anni l’azione amministrativa ha già ottenuto buoni risultati nonostante le importanti problematiche riscontrate. La strada intrapresa è quella giusta per scrivere pagine determinanti per il bene della nostra comunità.

La nuova Giunta comunale è stata subito impegnata nel Consiglio Comunale del 28 giugno.

In apertura di seduta il sindaco Fabrizio Quarto ha dato notizia dei suddetti “riassetto” organizzativo della Giunta comunale, della rimodulazione delle deleghe e della contestuale nomina ad assessore al Bilancio, Tributi e Gestione Economica e Giuridica del Personale affidata al dott. Raffaele Luce, il quale ha ringraziato per l’attestato di stima e fiducia ed ha affermato che metterà a disposizione della Città la sua esperienza tecnico-amministrativa.

Il sindaco ha relazionato sull’assestamento generale di bilancio, con salvaguardia degli equilibri per gli esercizi 2018/2020, successivamente approvato con 15 voti favorevoli e 4 contrari.  Permangono gli equilibri di bilancio sia per quanto riguarda la gestione di competenza, sia per la gestione dei residui e di cassa, tali da assicurare il pareggio economico-finanziario per la copertura delle spese correnti e per il finanziamento degli investimenti e l’adeguatezza dell’accantonamento al fondo crediti di dubbia esigibilità. Modificato il DUP per prevedere la figura di un dirigente tecnico (con procedura assunzionale) e aggiornato nel “Piano Triennale delle Opere Pubbliche”.

Riconosciuta la legittimità del debito fuori bilancio per il Servizio SAD in favore delle persone ultrasessantacinquenni. I SAD (Servizi domiciliari per l’aiuto alla persona) sono da considerarsi “Livelli essenziali delle prestazioni” mirati a fornire, a domicilio, omogenee risposte alla domanda di aiuto delle persone con fragilità.L’assessore alla Polizia Locale, Raffaello di Bello ha poi presentato il regolamento (approvato all’unanimità dei presenti) per l’istituzione della figura dell’ispettore ambientale volontario comunale per il servizio di difesa ambientale e controllo sul deposito, sulla gestione, sulla raccolta e sullo smaltimento dei rifiuti. Tale regolamento, che si compone di 12 articoli, prevede un servizio volontario non retribuito che non dà luogo ad alcun rapporto di lavoro.

L’assessore Di Bello ha sottolineato come l’ispettore ambientale comunale andrà a svolgere importanti azioni atte ad impedire l’abbandono incontrollato dei rifiuti. I consiglieri Gentile e Maggiore hanno chiesto chiarimenti tecnici in merito, mentre il consigliere Zaccaro si è soffermata sulla “volontarietà del servizio”. Sul riconoscimento del debito fuori bilancio in favore della Società Progeva (conferimento rifiuto biodegradabile), si è aperto un dibattito circa la “raccolta differenziata”. Il consigliere Gentile ha voluto notizie relative alla percentuale di impurità presente nell’organico conferito e sulla perdita di un finanziamento per la realizzazione di un impianto di compostaggio, in seguito ad un errore di localizzazione. Il sindaco Quarto ha fornito i dati richieste ha parlato dello sforzo in atto per sensibilizzare la popolazione sul miglioramento della qualità dell’organico (eliminazione di buste di plastica e pannolini). Il consigliere Lattanzio ha affermato che dal prossimo mese di settembre saranno distribuiti particolari sacchetti di carta che senz’altro miglioreranno la “qualità” dell’organico e ha fornito chiarimenti a proposito della localizzazione dell’impianto di compostaggio. Il consigliere Zanframundo ha affermato, a proposito del finanziamento del suddetto impianto di compostaggio, che nulla è perso, nessuna “porta è chiusa”.

Nella parte dedicata alle interrogazioni e interpellanze, Gentile ha chiesto se l’Ente comunale, nell’ambito dei finanziamenti per l’edilizia scolastica, avesse presentato o meno qualche candidatura. Il sindaco ha fatto il punto della situazione sui finanziamenti acquisiti dal Comune, sui lavori in atto ai vari plessi scolastici e sul completamento dell’efficientamento energetico, sempre alle scuole. Il consigliere Viesti si è soffermato sul “riassetto della Giunta”, dissentendo sulla distribuzione delle deleghe e affermando che non vi è stato alcun cambiamento positivo. Gli hanno replicato i consiglieri Losavio e Zanframundo, mentre il sindaco ha parlato di un “pregiudizio” del consigliere Viesti.
(A. N. F.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!