Home » NEWS FUORI REGIONE » Resoconto del Consiglio Comunale di Massafra del 26 luglio

Resoconto del Consiglio Comunale di Massafra del 26 luglio

Massafra. Con 22 voti favorevoli e 2 astenuti il Consiglio Comunale ha approvato l’assestamento generale di bilancio e la salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2016/2018.

L’assessore al Bilancio e Finanze, Maria Cristina Ricci, nel corso della sua relazione illustrativa successiva a vari riconoscimenti di debiti fuori bilancio compiuti dalla massima assise cittadina, ha sottolineato le notevoli difficoltà a cui sono stati sottoposti nella predisposizione dell’atto. Siamo stati costretti – ha continuato la Ricci – ad attingere dal fondo di riserva e stanziare somme in alcuni capitoli per esigenze inderogabili, che la precedente amministrazione non aveva previsto; in taluni casi si è avuto un esaurimento delle somme disponibili, come la fornitura gratuita dei libri di testo (rimpinguato il capitolo per €. 58.000) o i contributi socio-assistenziali in favore dei minori (rimpinguato il capitolo per  €. 21.000). L’assessore ha concluso affermando che permangono gli equilibri di bilancio e le previsioni sono coerenti con i vincoli di finanza pubblica. Vari consiglieri sono intervenuti nel dibattito: un plauso per aver fatto fronte, nonostante la ristrettezza dei fondi, a determinati impegni, assicurando le giuste risorse (Bramante di Strada Maggiore); il bilancio è in equilibrio e la scorsa Amministrazione va tirata in ballo in termini di scelta e non di responsabilità (Tamburrano di FI); la difficoltà di tenere in equilibrio i bilanci, ma occorre una sempre maggiore attenzione (Viesti di CoR). Il capogruppo del PD, Ida Cardillo, si è soffermata sul ricorso ai debiti fuori bilancio, auspicando che si eviti di ricorrere a questi, ed ha chiesto una esatta tempistica per le imposte. Per Gentile di Massafra Cambia i bilanci saranno sempre più indirizzati ad individuare scelte e ricercare finanziamenti. Il sindaco Quarto, intervenendo nella discussione, ha parlato della necessità di “guardare” al “fondo di riserva” per far fronte ad alcune spese non derogabili.

L’assessore all’Urbanistica, Paolo Lepore, ha relazionato sul punto (votato all’unanimità) inerente l’approvazione del progetto per la costruzione della nuova aula liturgica della parrocchia “S. Leopoldo Mandic”, quale intervento di interesse pubblico ed in particolare di urbanizzazione secondaria.

Dopo una lunga sospensione determinata dalla discussione sulla metodologia di indicazione (la minoranza chiedeva una votazione separata dove ogni schieramento avrebbe eletto i suoi consiglieri), sono stati eletti, con votazione segreta e con il disappunto della minoranza, i rappresentanti del Consiglio Comunale in seno all’Unione dei Comuni di Crispiano, Massafra e Statte: Mastrangelo, Masi, Ciaurro, Lattanzio e D’Errico (per la maggioranza); Viesti e Cardillo (per la minoranza).

Approvato il “Regolamento sul Funzionamento delle Commissioni Consiliari”, con il quale, come ha specificato il presidente del Consiglio Maurizio Baccaro, saranno disciplinati in maniera più puntuale i compiti e i lavori delle commissioni.

Sono state istituite otto Commissioni Consiliari, nominando 7 componenti (5 di maggioranza e 2 di minoranza) per ognuna di esse.

Il sindaco Fabrizio Quarto ha ritirato il punto “Piano di Protezione Civile Comunale” in quanto, sottoposto al vaglio della passata commissione competente, ha mostrato alcune irregolarità sanabili, e poiché, considerata la notevole mole del Piano, lo stesso merita particolare attenzione.
(A.N.F.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!