Home » POLITICA » Regioni, Turismo, La sfida della Liguria

Regioni, Turismo, La sfida della Liguria

Genova. Quale turismo vorresti per la Liguria? La Regione Liguria, assessorato al Turismo, sta definendo  il piano triennale del  comparto e nei mesi scorsi ha scelto di farlo via web, adottando una metodologia “bottom-up”, cioè con il coinvolgimento e la partecipazione attiva di operatori turistici, rappresentanti di enti e istituzioni, cittadini e vacanzieri. E sulla piattaforma web dal titolo “Liguria, il turismo che vorrei” , dove tutti possono fare proposte, dare suggerimenti, presentare le loro idee e commentare quelle altrui, le idee non mancano.


Dalla messa on line, il blog ha totalizzato: 5.150 visite, 2.800 persone diverse che lo hanno letto per un totale di 23.480 pagine

Ogni visitatore sul blog – dove sono stati  pubblicati 87 post, 137 commenti, con 184 iscritti- si ferma mediamente 5 minuti e legge una media di 4,4 pagine.

L’iniziativA è realizzata dalla Regione Liguria nell’ambito di  un progetto interregionale finanziato dal Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri.


Il blog www.liguria.ilturismochevorrei.it  punta a favorire la partecipazione “dal basso” e “ a  responsabilizzare operatori pubblici e privati nelle scelte da compiere per la realizzazione del piano turistico triennale, attraverso un confronto aperto , valorizzando l’esperienza del singolo a vantaggio della collettività”, spiega l’assessore al Turismo Angelo Berlangieri (nella foto).

Prima in Italia la Regione Liguria ha scelto di elaborare il Piano triennale del Turismo applicando la filosofia  web 2.0, individuando la rete come luogo di ascolto ancora prima che luogo di comunicazione o promozione.

Per trovare altri modelli di progettazione  simili bisogna guardare verso altri settori, i casi della Barilla con il progetto partecipativo “Il mulino che Vorrei” o quello della piattaforma “500 Wants You” lanciato nel 2006 dalla Fiat per coinvolgere le persone nella progettazione della nuova fiat 500.


Fra  i temi  affrontati dal blog, la “marca ombrello” Liguria, e quelli territoriali , le tipologie di “prodotti turistici” del territorio, le imprese e gli operatori, le professioni turistiche.

Gli altri riguardano l’ accessibilità ,la mobilità dei turisti. Con  priorità  per l’aeroporto, i servizi su gomma, la viabilità interna, treni e servizi via mare , l’organizzazione turistica per quanto riguarda la governance, le strutture e le modalità scelte da un territorio per strutturarsi come destinazione turistica. In quest’ambito si parlerà dell’Osservatorio, dell’Agenzia In Liguria e dell’organizzazione turistica del territorio, l’informazione e accoglienza, con i modelli, strutture, politiche  e strumenti per migliorare il sistema di informazione e accoglienza della destinazione Liguria. Gli altri temi del progetto riguardano i mercati italiani ed esteri sui quali puntare, le strategie da adottare per aumentare l’internazionalizzazione del turismo ligure,  il web, la comunicazione e la promozione.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!