Home » POLITICA, PRIMO PIANO » Regione, Politiche giovanili, mercoledì 23 gennaio il modello ligure del servizio civile in un convegno

Regione, Politiche giovanili, mercoledì 23 gennaio il modello ligure del servizio civile in un convegno

Genova. Il servizio civile: lavori in corso in tempo di crisi. E’ questo il tiolo del convegno che si svolgerà mercoledì 23 gennaio dalle 9 alle 12 nell’aula magna di via Balbi 5 all’Università di Genova. Organizzato dalla Regione Liguria, insieme al CLESC, la conferenza ligure degli enti di servizio civile e all’Università di Genova il convegno farà il punto sul modello ligure e sul ruolo del servizio civile regionale e nazionale in tempo di crisi,  mettendo a confronto esperienze di più regioni.

All’iniziativa prenderanno parte, tra gli altri, l’assessore regionale alle politiche sociali, Lorena Rambaudi (nella foto), Pierluigi Consorti, direttore del dipartimento di scienze per la pace dell’Università di Pisa, Paolo Bandiera, componente della consulta regionale del servizio civile e Raffaele De Cicco, coordinatore dell’ufficio per il servizio civile nazionale. Dal 2006, anno di istituzione del servizio regionale, al 2012 sono stati 1.700.000 gli euro impegnati dalla Regione Liguria per il servizio civile, 105 i progetti finanziati e più di 3.000 giovani coinvolti.

Tra gli interventi promossi il bando scuole dedicato ai giovani dai 15 ai 18 anni, “Inclusi tu”, dedicato a interventi socio-educativi per giovani dai 16 ai 29 anni sottoposti a misure alternative e “cittadini a 360°” per i giovani dai 18 ai 29 anni a rischio di esclusione sociale.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!