Home » GENOVA, IMPERIA, LA SPEZIA, NEWS, PRIMO PIANO, SAVONA » Regione. Maxi operazione della Guardia Costiera, numerose le irregolarità riscontrate

Regione. Maxi operazione della Guardia Costiera, numerose le irregolarità riscontrate

Genova. Dal 25 al 28 marzo scorsi, si è svolta un’operazione complessa denominata March Fish 2013” svolta in ambito regionale e coordinata dalla Guardia Costiera di Genova, finalizzata al controllo sulla pesca marittima in mare, e al controllo della pesca “non professionale” (sportiva-ricreativa, dilettantistica, scientifica), con l’estensione delle ispezioni lungo l’intera filiera commerciale di prodotti ittici.

Personale della Guardia Costiera ligure, con l’impiego di mezzi navali e terrestri hanno svolto numerosi controlli ed ispezioni con il coinvolgimento di 171 militari delle Capitanerie di Porto di Genova, Savona, La Spezia, Imperia e degli Uffici Circondariali Marittimi di Sanremo, Alassio, Santa Margherita Ligure e con i rimanenti Uffici Locali Marittimi, hanno portato a compimento le attività di vigilanza ed ispettiva lungo i litorali, porti, sorgitori, punti di sbarco, mercati ittici e rionali, ipermercati, centri commerciali, pescherie e nella ristorazione compresa quella etnica.

I controlli sono stati estesi inoltre nell’entroterra della Liguria, fino alla Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna, presso i centri di Torino, Alessandria, Lecco, Como e Cremona.

I controlli eseguiti hanno riguardato le unità da pesca professionali, sportive- dilettantistiche e ricreative.

Questi i risultati diramati dalla Guardia Costiera:

  • 652 in mare, ai punti di sbarco, presso i mercati ittici e rionali , ai depositi, stabilimenti di lavorazione, grande distribuzione dei centri commerciali-ipermercati, pescherie, e ristorazione compresa quella etnica; ambulanti ,su strada;
  • 21 infrazioni accertate sulla etichettatura, tracciabilità, violazioni alle norme igienico-sanitarie, per un ammontare di 29.334 euro;
  • 14 kg di specie ittiche sequestrate.

Continua  dunque l’impegno delle Capitanerie di Porto  per la vigilanza sulla tutela  degli stock ittici nazionali e la salvaguardia delle risorse biologiche marine. L’attività di prevenzione operata nel corso dell’operazione è destinata a continuare, allo scopo di contrastare la mancanza di tracciabilità dei prodotti e l’obbligo della corretta etichettatura, il controllo sulla pesca professionale che sportiva-dilettantistica, ricreativa, e al contrasto alla pesca illegale, allo scopo di garantire il consumatore, l’ambiente e la regolare commercializzazione di prodotti ittici e gli operatori professionali del settore,  nel rispetto delle norme comunitarie e nazionali.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!