Home » GENOVA, POLITICA, PRIMO PIANO » Regione, Lavoratori Dec, Vesco: ”Accordo vicino per il proseguimento dei lavori a Principe e Brignole”

Regione, Lavoratori Dec, Vesco: ”Accordo vicino per il proseguimento dei lavori a Principe e Brignole”

Genova. “Si è tracciato un percorso che accoglie le richieste che la Regione Liguria aveva posto alla base della riunione per tutelare i lavoratori Dec pagando gli stipendi pregressi e riavviando al più presto i cantieri di Genova Brignole e Genova Principe con una forte accelerazione sui tempi dei lavori per recuperare almeno in parte il ritardo”. Lo ha detto l’assessore regionale al lavoro e ai trasporti Enrico Vesco al termine della riunione convocata in Regione per favorire una soluzione al problema dei 22 lavoratori della Dec, impresa edile che si occupa della riqualificazione delle stazioni di Genova Principe e Genova Brignole per conto di Grandi Stazioni SpA, impegnati in una protesta perché dal mese di dicembre non percepiscono lo stipendio. L’incontro a cui hanno preso parte Grandi Stazioni, la società Dec capogruppo dell’ATI affidataria dell’appalto per la riqualificazione delle stazioni, l’altra società componente dell’Ati stessa, Guerrato e le organizzazioni sindacali ha posto le basi per una soluzione positiva della vicenda sia per i lavoratori sia per il proseguimento del lavoro.

È’ stata una riunione molto produttiva  – ha detto Vesco – perché Grandi Stazioni è venuta al gran completo, sono venute le aziende dell’associazione temporanea di imprese e si è tracciato un percorso che accoglie le richieste della Regione Liguria.  A partire dalla tutela dei lavoratori e dall’immediato pagamento dei salari pregressi e dal riavvio del cantiere con una forte accelerazione dei lavori che sono di fondamentale importanza per i pendolari e per gli utenti del servizio ferroviario”. “In base a quanto concordato – ha continuato Vesco – è prevista l’uscita di scena della Dec che vive un momento molto difficile dal punto di vista societario e al suo posto subentrerà la Guerrato che diventerà capogruppo dell’ATI”.

Una partita che non si è ancora conclusa completamente in quanto la trattativa è ancora in corso per la parte economica, ma di cui si è fatta garante Grandi Stazioni e che dovrebbe essere siglata nei prossimi giorni per poter procedere con il pagamento degli stupendi arretrati ai lavoratori. A questo proposito la Regione Liguria ha dato come ultimo termine per la sigla dell’accordo la fine del mese di aprile. “Contestualmente – ha aggiunto l’assessore Vesco – la Dec aprirà le procedure per la messa in cassa integrazione in deroga dei lavoratori, con la garanzia della Regione e la Guerrato si impegnerà al riassorbimento delle 22 maestranze, un punto fondamentale su cui abbiamo discusso molto”.  Dal canto loro le organizzazioni sindacali degli edili si sono dette “parzialmente soddisfatte per la richiesta accolta della cassa in deroga” e hanno auspicato la “concretizzazione piena dell’accordo che passa per la rioccupazione delle maestranze e il pagamento degli stipendi arretrati”.
(C.S.)



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!