Home » BACHECA WEB » Regione. Il Tar Liguria sospende di nuovo la caccia

Regione. Il Tar Liguria sospende di nuovo la caccia

Genova. Le associazioni ambientaliste  WWF, LAC e V.A.S. , promotrici del ricorso che ha portato il 15 ottobre scorso alla sospensiva (per 4 giorni) del calendario venatorio regionale della Liguria 2013/14 , tramite  Decreto Cautelare del Consiglio di Stato n. 4023,  ottengono un secondo stop alla stagione di caccia.

Stamane, 24 ottobre, le stesse associazioni hanno ottenuto, dopo che lo studio legale del prof. Daniele Granara ha lavorato alacremente nel week-end ad un nuovo ricorso, un Decreto Cautelare urgente del presidente Tar Liguria, con cui si sospende – sino alla trattazione da parte dell’intero collegio stabilita per il 13 novembre prossimo –  la delibera della Giunta Regionale del 18 ottobre, ossia quella che col placet della IV commissione consiliare poi riunitasi eccezionalmente di sabato, aveva varato un calendario venatorio transitorio per riaprire la caccia.

Ma il nuovo provvedimento  proposto dall’assessore Briano era carente dei pareri obbligatori della Commissione faunistica consultiva, e di quello dell’ Istituto Superiore  per la Ricerca Ambientale, che peraltro aveva già in precedenza abbondantemente disatteso. Chi si reca a caccia ora rischia una denuncia penale (pena da tre mesi ad un anno), il sequestro di armi e  munizioni,  e la sospensione della licenza da uno a tre anni. Stop da subito ad ogni forma di caccia per i quasi 18.000 cacciatori liguri.
(C.S.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!