Home » EVENTI, IMPERIA » Gatti randagi (e non solo), un manuale di “Zampatesa” sulle colonie feline

Gatti randagi (e non solo), un manuale di “Zampatesa” sulle colonie feline

Genova. Una guida, una sorta di baedeker, per aiutare quanti con passione  e sacrificio accudiscono, sfamano e curano, ogni giorno, piccole o più affollate  colonie di gatti randagi liberi sul territorio. Un manuale per comprendere meglio  bisogni degli amici quattro zampe, dall’alimentazione alle più comuni patologie,  di cui sono affetti i felini, alla normativa nazionale.

“Come gestire al meglio una colonia felina” è un volumetto presentato in mattinata a Genova, curato  dall’associazione Onlus Zampatesa con il sostegno della Regione Liguria- Osservatorio sulle popolazioni animali e con la collaborazione del Comune di Genova, Ufficio diritti animali.

In Liguria c’è un gatto ogni cinque abitanti. In tutto, secondo le stime delle Asl, i mici sono  circa 360 mila , di cui la metà vive per strada. Sono animali tutelati da una legge regionale varata nel 2000 che detta regole precise su come gestirli sul territorio da parte di una quarantina di associazioni animaliste, dei volontari e di semplici cittadini.

A loro è rivolta la pubblicazione,  da sfogliare anche su internet nel sito www.zampatesa.it

I gatti che vivono in stato di libertà sul territorio sono protetti, non possono essere maltrattati o allontanati dal loro habitat e dal loro territorio, sia esso pubblico o privato.

E La Regione Liguria sta lavorando alla realizzazione di una nuova anagrafe felina.

Sul sito  regionale  si potranno inserire tutti dati sulla colonia feline, il numero dei gatti presenti  suddivisivi fra maschie  femmine, “Per  far fronte  a casi di emergenze sanitaria e sterilizzare gli animali”, spiega Monica Reali, medico veterinario dell’Osservatorio regionale.

«Il nostro obiettivo è che  ci siano sempre meno gatti randagi – interviene Luigi Ulivi, presidente dell’associazione Zampatesa- ma quelli che ci sono vanno accuditi e questa nostra iniziativa spiega come».

Dai gatti ai cani, dal punto di vista del randagismo le cose vanno decisamente meglio.

In Liguria i cani di proprietà sono oltre 228 mila, mentre quelli senza casa sono oltre 3500. E proprio sul tema del randagismo canino venerdì 28 ottobre si terrà un convegno nella sala consiliare del comune di Diano Marina, in provincia di Imperia.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!