Home » EVENTI, IMPERIA, PRIMO PIANO » Regione. Agroalimentare. Domani seminario ad Aquila d’Arroscia

Regione. Agroalimentare. Domani seminario ad Aquila d’Arroscia

Genova. In arrivo  nuove tecnologie  dalla Regione Liguria- Assessorato all’Agricoltura- per favorire la coltivazione dell’aglio di Vessalico, piccolo borgo della Valle Arroscia, nell’Imperiese, centro di una produzione tipica regionale  di alta qualità, con caratteristiche di fragranza  e delicatezza, digeribilità che lo hanno reso famoso e unico in Italia e all’estero. L’aglio di Vessalico, coltivato negli undici comuni della Valle Arroscia, è Presidio Slow Food , ha superato diverse analisi sensoriali e olfattive e ha in corso  la richiesta di riconoscimento del marchio Dop.

E domani, mercoledì  27 febbraio, alle 9.30, nella sede del comune di Aquila d’Arroscia, è in programma un seminario sulla meccanizzazione della coltivazione dell’aglio di Vessalico.

A coltivarlo è un gruppo composto da una decina di produttori della cooperativa “A Resta” che è riuscito a tramandare i bulbi di questo particolare tipo di aglio, conservandone i metodi di coltivazione e confezionamento.

Sono attesi produttori locali e  della Corsica, docenti e ricercatori dell’Università di Pisa che, insieme ai tecnici regionali, hanno trasferito nella vallata una serie di esperienze di meccanizzazione per la semina, il controllo non chimico delle erbe infestanti, la raccolta in ambienti spesso difficili e  più in generale per il mantenimento del metodo di produzione biologico. E ad Aquila  d’Arroscia  le aziende  mostreranno macchinari già collaudati e prototipi.

“Le attività  messe in campo per l’aglio di Vessalico  rappresentano un modello di sviluppo sostenibile e trasferibile in altre aree simili della Liguria e in altre regioni del bacino del Mediterraneo”, spiega l’assessore all’agricoltura della Regione Liguria Giovanni Barbagallo.

Per la Regione Liguria, “le nuove tecnologie applicate a  coltivazioni in territori difficili aiutano a rendere competitive le produzioni di pregio e diventano un presupposto fondamentale per il mantenimento della popolazioni in zone molto fragili”.

L’iniziativa di Aquila d’Arroscia rientra nel programma di cooperazione europea transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 e nel progetto “Marte +”.
(C.S.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!