Home » LA SPEZIA, POLITICA, PRIMO PIANO » Regione, Agricoltura, Anche un robot fra le nuove tecnologie

Regione, Agricoltura, Anche un robot fra le nuove tecnologie

Castelnuovo Magra (SP). Passano anche dalle nuove tecnologie le iniziative della Regione Liguria per favorire il  recupero dei terreni incolti , ma anche per mantenere  coltivate aree “difficili”, a rischio abbandono.

Per questo, Castelnuovo Magra, borgo  montano dello Spezzino, “capitale” del Vermentino di Colli di Luni e sede di Enoteca Regionale Ligure, sarà per due giorni,martedì 16 e mercoledì 17 ottobre,  anche la “capitale” italiana e il banco di prova ligure  della viticoltura e olivicoltura meccanizzata, ma anche delle coltivazioni dell’aglio biologico di Vessalico (Im).

Sarà la prima giornata nazionale sulla meccanizzazione delle coltivazioni “conservative”, che servono a lavorare meglio il territorio  per aumentarne la redditività, a faticare meno e a impedirne l’abbandono e  in difesa dell’ambiente e del paesaggio e in sicurezza. Non a caso, lo slogan scelto per promuovere la manifestazione è “Mai più scale nell’oliveto”, simbolo di una precarietà agricola segnata spesso da cadute e  incidenti.

Quello anticipato in mattinata a Castelnuovo Magra dal sindaco Marzio Favini, con i responsabili del settore Servizi alle imprese e Florovivaismo della Regione Liguria Gianni Anselmo, Beatrice Pesenti e Stefano Pini è un vero e proprio “salone” dove saranno esposte tante macchine facili da usare, maneggevoli particolarmente adatte all’all’agricoltura sviluppata nelle “fasce” e  in altre aree della costa e dell’entroterra nelle quali è difficile coltivare, se non utilizzando macchine di piccole dimensioni.

Agricoltura meccanizzata per  la falciatura dell’erba, la triturazione e la trinciature per il compostaggio, le potature,  la raccolta, la movimentazione dei materiali e dei prodotti che rappresentano la gamma tecnologicamente più avanzata per ottimizzare l’uso delle risorse e ridurre il degrado del terreno. Fra le varie macchine agricole , al “salone” di Castelnuovo di sarà anche un piccolo robot.

L’iniziativa rientra nel programma di cooperazione  europea transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 e nel progetto “Marte +”. A Castelnuovo Magra, martedì  saranno presenti, con l’assessore ligure all’agricoltura Giovanni Barbagallo, esperti dell’Università di Firenze, rappresentanti di Sardegna, Corsica, Toscana, le istituzioni agricole e le case costruttrici.

L’olivicoltura rappresenta la coltivazione maggiormente diffusa nel territorio ligure.

La domanda di olio extravergine  è cresciuta  negli ultimi anni  e ha  favorito il recupero  di vecchi oliveti .

In Liguria la coltivazione di olivo investe una superficie di 11 mila ettari, con oltre 13 mila realtà produttive con dimensioni aziendali minime, sotto l’ettaro di superficie.

Ma in Liguria l’olivicoltura è difficile,  posta su terreni a elevata pendenza, in montagna e  in collina, oltre i 300 metri sul livello del mare.

La viticoltura, nonostante registri superfici modeste- poco più di milletrecento ettari, di cui  circa la metà destinata alla produzione di vini Doc e Igt- dove lavorano  tremilanovecento imprese, in gran parte familiari, rappresenta un settore molto importante. Pochi vini, ma di grande qualità.

Anche le viti in Liguria hanno pendenze spesso superiori al 30%  ad altezze anche superiori ai 500 metri sul livello del mare.

Nella foto il sindaco di Castelnuovo Magra Marzio Favini con la maglietta  e lo slogan “Mai più scale nell’oliveto”
(C.S.)



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!