Home » NEWS FUORI REGIONE » Regionali 2015: in Puglia Emiliano succede a Vendola. Riconfermato nel Consiglio regionale il massafrese Michele Mazzarano

Regionali 2015: in Puglia Emiliano succede a Vendola. Riconfermato nel Consiglio regionale il massafrese Michele Mazzarano

Massafra. Dal primo giugno la Puglia ha il suo nuovo Presidente, o “meglio” il suo nuovo Sindaco perché è così che Michele Emiliano si è definito. A seguito di quest’ultima tornata elettorale, che ha nuovamente visto la nostra Regione essere assegnata al centro sinistra, Emiliano completa il cursus honorum iniziato nel 2004 quando è diventato Primo Cittadino di Bari (sebbene proprio nella provincia barese egli abbia raccolto la percentuale più “bassa”). Più nel dettaglio, la coalizione a sostegno del neo Governatore PD ha avuto 793.831 voti (pari al 47,12%) che determinano 29 seggi su 50 come premio di maggioranza (non uno di questi, però, sarà occupato da una donna, in quanto le capoliste delle 6 circoscrizioni non sono riuscite ad entrare nel nuovo Parlamento regionale). Indipendentemente dai ragionamenti su cosa vogliano dire queste Regionali per il Governo nazionale, certamente Emiliano non corrisponde all’identikit dell’esponente renziano, infatti il Presidente del Consiglio non lo ha incontrato durante la campagna elettorale e non gli ha telefonato per le congratulazioni di rito dopo la vittoria: circostanze che hanno portato Emiliano a dichiarare di augurarsi che Renzi non pensi a lui come ad un nemico. Per quanto concerne gli altri maggiori aspiranti alla presidenza bisogna annotare l’ottimo risultato del Movimento 5 Stelle con Antonella Laricchia, la quale ha ottenuto 310.304 preferenze (18,42%) conquistando 7 seggi (tanto che Emiliano ha da subito teso la mano ai penta stellati per una collaborazione politica). Subito dietro si è piazzato il dottor Francesco Schittulli, già Presidente della Provincia di Bari, che nonostante 308.168 voti (18,29%) resterà fuori dall’emiciclo. Adriana Poli Bortone con 242.641 voti (14,40%) ha conseguito un esito che era plausibile attendersi dalla sua candidatura. Infine, Noi con Salvini non supera lo sbarramento del 4% e si ferma al 2,2. E’ necessario registrare che vi sono stati più voti per i candidati presidenti che per i loro partiti o coalizioni di appoggio, sintomo questo di una disaffezione verso la politica parimente testimoniata dall’alta astensione. Come si sa le Regionali 2015 sono state precedute dalle polemiche riguardanti la lista degli impresentabili stilata dalla Commissione parlamentare Antimafia presieduta da Rosy Bindi, ebbene nessuno dei 4 pugliesi ivi indicati è stato eletto; erano 3 del centro destra ed 1 del centro sinistra, e già sono state annunciate azioni legali avverso la Commissione per danno all’immagine ed alla reputazione. I risultati dello spoglio sono divenuti ufficiali con grande ritardo, comportando il non lusinghiero elemento di essere stata l’ultima regione a trasmettere i dati. Comunque sia, il nuovo Consiglio pugliese è così costituito: 13 seggi per il PD; 3 per Puglia con Emiliano e 6 per Emiliano sindaco di Puglia; 4 per Noi a Sinistra; 7 per il Movimento 5 Stelle; 3 per i Popolari; 4 per Area popolare – MPS; 4 per Oltre con Fitto; 6 per Forza Italia. Venendo ora ad analizzare la situazione in provincia di Taranto si constata che si sono recati alle urne in 244.802 determinando l’elezione di (ben) 9 consiglieri, tra cui Michele Mazzarano in quota PD (7778 voti).  Sia Taranto e provincia, sia Massafra, hanno rispecchiato l’andamento regionale; con particolare riferimento alla nostra città, dei 13.721 votanti in 1.983 hanno indicato Mazzarano, 1.701 Marilina Del Prete del Movimento 5 Stelle (outsider che si è difesa più che bene), 1536 il Presidente del Consiglio comunale Giandomenico Pilolli di Fratelli d’Italia, 488 Salvatore Fuggiano di Area popolare, 234 Vincenzo Stellaccio di Area popolare, 129 Gabriella De Giorgio di Noi con Salvini. Concludendo, si può asserire che la Puglia, come affermato dal Corriere del Mezzogiorno, è una regione di destra dove però negli ultimi 10 anni vince la sinistra; ed a questo proposito secondo il Sindaco di Massafra e Presidente della Provincia Martino Tamburrano il centro destra pugliese ha ora bisogno di fare sintesi per evitare ulteriori effetti deleteri.

Nella foto il massafrese Michele Mazzarano, riconfermato nel Consiglio regionale della Puglia.
(Nicola Fabio Assi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!