Home » NEWS FUORI REGIONE » Raccolta differenziata a Massafra. Comunicato del sindaco Martino Tamburrano e dell’Assessore Servizio Raccolta RSU

Raccolta differenziata a Massafra. Comunicato del sindaco Martino Tamburrano e dell’Assessore Servizio Raccolta RSU

Riceviamo e pubblichiamo integralmente questo comunicato fattoci pervenire dal Sindaco di Massafra Martino Tanburrano e dall’Assessore al Servizio Raccolta RSU Raffaele Gentile.

“Adesso basta. Non è tollerabile alcun atteggiamento di bieco ostruzionismo e sterile strumentalizzazione in riferimento all’avvio della Raccolta Differenziata. Già qualche giorno fa avevamo invitato tutti a non affannarsi in devianti polemiche e ad essere protagonisti costruttivi di una stagione nuova che si sta avviando dopo tanto lavoro amministrativo. Serve collaborazione. Invito che evidentemente la solita opposizione distruttiva ha lasciato cadere nel vuoto, inscenando strumentalizzazioni di bassa lega che come sempre non fanno bene alla Città e ai cittadini.

Diversamente da ciò che nei giorni scorsi i gufi del locale Partito Democratico avevano annunciato, le idonee azioni messe in campo dall’Amministrazione Comunale hanno fatto registrare nel mese di giugno una Raccolta Differenziata che si è attestata al 11% e che mette la nostra Città al riparo dal pagamento dell’Ecotassa alla Regione Puglia che avrebbe avuto un ammontare di circa 300,000.00 Euro. Pericolo scongiurato grazie alla raccolta dell’umido e del vetro prodotto dalle attività commerciali che in maniera idonea l’Amministrazione Comunale aveva programmato in tempi non sospetti.

Dopo un lungo procedimento di revisione contrattuale in questi giorni si sono avviate le operazioni di consegna dei kit ad uso domestico utili ad espletare la Raccolta Differenziata porta a porta in tutto il territorio, periferie comprese con la sola esclusione di località Citignano Cernera che invece sarà servita da isole ecologiche. È utile in questo caso chiarire che la scelta di far recare i cittadini presso l’Isola Ecologica allestita in via Ciura dall’azienda appaltatrice del servizio raccolta RSU è stata dettata da imprescindibili esigenze tecniche. I kit montano un particolare ed innovativo sistema di microchip (più innovativo dei tradizionali codici a barre) che al momento della consegna, previo utilizzo di un lettore ottico collegato ad una postazione informatica, associano l’utente alle attrezzature che grazie a questo particolare transponder consentirà ai mezzi adibiti alla raccolta attraverso un rilevatore satellitare il riconoscimento degli utenti che operano la Raccolta Differenziata. Sarebbe stato assolutamente inadeguato ed impossibile, anche per ovvie esigenze logistiche provvedere alla consegna domiciliare che tra l’altro avrebbe avuto tempi lunghissimi. Anche in questo caso il locale Partito Democratico avrebbe fatto bene ad osservare il silenzio e ad evitare inutili ed inopportune strumentalizzazioni. I cittadini-utenti invece stanno dando esempio di grande responsabilità, ad oggi quasi la metà degli iscritti all’elenco TARES si sono recati a ritirare i prescritti kit con attese che non hanno mai superato i 15 minuti nei momenti di maggiore affollamento. Confermiamo che per i cittadini assolutamente impossibilitati a raggiungere l’isola ecologica è a disposizione il numero verde dell’Azienda “Avvenire” ove si potrà richiedere la consegna domiciliare.

Altrettanto demagogiche risultano essere le dichiarazioni del Consigliere Maurizio Baccaro che in maniera avventata e poco produttiva ha richiesto la trasformazione del tributo dovuto per il costo dei rifiuti in tariffa in relazione al quantum effettivamente prodotto. Tale sistema, nei Comuni ove si è tentato di instaurare, ha sempre prodotto risultati fallimentari spingendo molti cittadini a sistemi di smaltimento anomali ed inconsueti.

Oggi, dopo un serio lavoro di programmazione la Città di Massafra si avvia a vivere la svolta nella gestione dei rifiuti. Tanto ancora bisogna fare, numerosi saranno gli incontri di sensibilizzazione, tante ancora le scelte  da compiere per il presente che dopo questa prima fase di avvio dovrà incrementare atteggiamenti virtuosi, in primis in riferimento al compostaggio domestico e ad una sempre maggiore pulizia delle vie cittadine.

Le strumentalizzazioni di questi giorni non fanno bene, ma soprattutto distolgono dagli obiettivi di crescita e ammodernamento della Città. La raccolta differenziata non è solo un obbligo di legge, ma anche un dovere morale che va accompagnato con responsabilità ed impegno. I cittadini lo hanno capito. Peccato che come sempre, certi esponenti politici, affannosamente impegnati alla ricerca di un posto al sole non abbiano perso l’occasione di dimostrare che gli interessi collettivi non contano.

La politica oggi, si impegni per sensibilizzare e per vigilare sul corretto funzionamento del servizio”.

Martino Tamburrano – Sindaco della Città di Massafra

Raffaele Gentile – Assessore Servizio Raccolta RSU


Nelle foto: il sindaco Martino Tamburrano; l’Assessore Raffaele Gentile.


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!