Home » NEWS FUORI REGIONE » Quando le audizioni del Festival di Potenza diventano lezioni. Serata finale il 28 novembre

Quando le audizioni del Festival di Potenza diventano lezioni. Serata finale il 28 novembre

Potenza. Alle audizioni per la 15esima edizione del Festival di Potenza (serata finale 28 novembre prossimo) innanzitutto lezioni su come comporre una canzone, come trasmetterla a chi ascolta, come fare della chitarra non certo un oggetto di accompagnamento, come muoversi sul palcoscenico, come tirare fuor il meglio di sé, come crescere artisticamente.

Per il direttore artistico del Festival Mario Bellitti  la nuova formula già sperimentata con successo nelle ultime edizioni – una  Produzione TV  che sarà distribuita e trasmessa in Italia ed all’estero,  attraverso  80 emittenti Televisive e Web Tv; Riprese e Montaggio: SEI TV; Distribuzione Internazionale: FOX PRODUCTION – non consente dilettantismo e quindi richiede il massimo della concentrazione. La musica è lavoro e i giovani devono prepararsi a questo tipo di lavoro che cambia in continuazione. Il dilettantismo e l’hobbismo come la tendenza di diventare una star con la semplice partecipazione ad una trasmissione tv rischiano di distogliere i ragazzi dalla “vera” attività professionale che è fatta di studio, sacrificio, ricerca e sperimentazione continue, contaminazione di culture musicali.

E’ toccato a Graziano Accinni, virtuoso della chitarra che produce grandi emozioni e al compositore-musicista-cantante Tullio Pizzorno, decisamente fuori dal comune nel panorama musicale italiano, ai quali si è aggiunto il maestro Giuseppe Sileo, discutere con gli artisti che hanno partecipato alle audizioni presso la Cd&M Record di Filiano. Intanto a differenza di altre audizioni per altre manifestazioni, i maestri hanno dedicato tanto tempo a ciascun partecipante invitato in alcuni casi a ripetere la canzone, a sceglierne una tra quelle proposte, a raccontarsi. Con linguaggio diretto Accinni e Pizzorno hanno sottolineato ogni aspetto dell’esibizione di canto o di canto e chitarra da studiare, da migliorare, da rendere più comunicativo. Più che una selezione veloce a cui ci si è abituati è stata offerta, come nel progetto del Festival, un’opportunità  di fare pratica con artisti professionisti della musica, dalla composizione di una canzone all’esecuzione della stessa. Alla fine della serata i più soddisfatti sono sembrati proprio Accinni e Pizzorno per aver trasmesso ai giovani una carica in più per un corretto uso della voce, oltre alle tecniche necessarie per imparare a dominare il palcoscenico, e valorizzare così la parte artistica di ciascuno.

Lo staff del direttore artistico Bellitti è adesso già tuffato nel lavoro di preparazione della “scaletta” della serata finale del 28 novembre che si svolge nell’Auditorium del Conservatorio di Musica di Potenza. Tante le presenze artistiche tenute ancora in segreto e anche le sorprese per un evento che, archiviata definitivamente l’esperienza del concorso, si conferma format innovativo per produzioni discografiche, di programmi televisivi per spettacolo dal vivo, di contaminazione tra generi ed espressioni artistiche e per occasione di ulteriore formazione e professionalità.

Nella foto alcuni artisti alle audizioni del Festival di Potenza 2015 con il direttore artistico Mario Bellitti ed il M° Graziano Accinni.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!