Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Puntate dal 2 al 6 febbraio del format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto dal sempre inimitabile Giancarlo Passarella

Puntate dal 2 al 6 febbraio del format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto dal sempre inimitabile Giancarlo Passarella

Firenze. Inizia una nuova settimana da sballo con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto dall’inimitabile Giancarlo Passarella, conosciuto anche come il Pippo Baudo del Rock per gli oltre 400 festival che ha presentato, compreso il più lungo in Italia, certificato dal Guiness dei Primati (Genova, Agosto 1988, 7 giorni di musica continuata con oltre 120 gruppi sul palco!). Il suo format sin dalla prima puntata è diventato uno dei programmi più richiesti dalle piccole radio. E’ autoprodotto e registrato dallo stesso Passarella per aiutare non solo piccole radio, ma tutti i giovani artisti italiani che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Giancarlo Passarella è stato (da ricordarlo sempre) il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge ogni piccola emittente italiana, (e diverse anche straniere) dando voce al nuovo che avanza. Ecco le puntate dal 2 al 6 febbraio 2015. Buon ascolto a tutti.

Lunedì 2 febbraio

Primo brano che Giancarlo ci presenta è “I cigni di Balaka” di Albano Carrisi. Albano nel 1992 denuncia Michael Jackson poiché riteneva che la canzone Will you be there (tratto dal fortunato album Dangerous del 1993) sarebbe una copia proprio di “I cigni di Balaka”. Da ricordare che all’inizio della sua cartiera artistica Albano Carrisi ha fatto parte del Clan Celentano e che il successo ottenuto con la sua prima incisione “Nel sole” lo portò a partecipare al tour italiano dei Rolling Stones.

Il secondo brano in scaletta è “Miserere” del cantautore, architetto performer lucano, ma romano di adozione e napoletano di devozione, Canio Loguercio, arrivato a noi passando attraverso la New Wave. Prendete la tradizione napoletana e rendetela minimale. Poi coinvolgete Raiz, Peppe Servillo, Daniele Sanzone degli ‘A67 e Maria Pia De Vito e costituite una compagnia di guitti! Il brano è tratto dal libro con cd/dvd intitolato “Passioni”, edizioni Squilibri – introduzione di Andrea Cortellessa – presentazione del DVD di Gabriele Perretta. Canio, fra l’altro conduttore della trasmissione radiofonica Audiobox, è stato finalista a tre diverse edizioni del Festival della Canzone d’autore di Recanati.

Martedì 3 febbraio

Primo brano in scaletta: “A Horse with no Name” degli America. E’ un brano del 1971, ha fatto conoscere questo gruppo americano di pop country rock. E’ stato il loro primo singolo e la loro prima canzone a entrare nella Top Ten. La canzone è stata usata come colonna sonora del film “Air America” del 1990 e del videogioco “Grand Theft Auto: San Andreas”.

Secondo brano della giornata è “Un Trans di Nome Istor” degli Sgroove, demential pop-punk band, nati a Gaeta (Latina) nel 2003 dal DJ “Dj Frank Lav” e da Turu degli Sgroove. Dopo una serie di svariate esibizioni locali e vari cambi di formazione, approdano nell’estate del 2006 alla registrazione del loro primo CD autoprodotto “Ruzzer Than You”, composto da dodici canzoni. C’è anche un videoclip della canzone presentata da Giancarlo: un collage di Bon Jovi in perfetta sincronia la voce di Jon e la musica demenziale degli Sgroove, ora evolutosi nell’indie rock dei Rosso Dalmata. “Abbey Ruzz” è il secondo album degli Sgroove.

Mercoledì 4 febbraio

Come primo brano della giornata Giancarlo Passarella ci fa ascoltare “Black Betty” di Tom Jones. Adorabile brano dei Ram Jam del 1977, rifatto in maniera memorabile e soul da Tom Jones: la versione dei Meat Loaf è un’altra perla che si ricorda, ma questa del vecchio leone Tom Jones (come afferma Giancarlo) è da collezione. Il suo più recente c d è “Spirit in the Room” (2012). Tom Jones è anche un attore. Oltre ad aver fatto parte del cast di alcune serie televisive, come This Is Tom Jones, ha interpretato se stesso in alcuni film, come, ad esempio, Mars Attacks! di Tim Burton (1996) e in alcune serie televisive, come Willy, il principe di Bel Air e I Simpson.

L’altro brano presentato è “La fine della storia” (tratto dall’omonimo cd del 2007) del cantautore parmense Francesco Camattini. Periodo difficile per i cantautori, sommersi dal commercio e dal soldo che canta al posto delle parole: Camattini ci regala un bel cd tra Calderon de La Barca, Dylan Dog, Sofocle ed il jazz swing di Paolo Conte. Gli altri album dell’artista sono: “Le Nove Stagioni” (1998), “Ormeggi” (2003), “Grazy crisi” (2020) e, live, il lavoro teatrale per voce recitante, solo, coro e piccola orchestra “Opera PoPolare Interinale”.

Giovedì 5 febbraio

Primo brano di oggi è “La filastrocca della morlacca” di Simone Cristicchi. Il suo primo cd è intitolato “Fabbricante di Canzoni” e contiene anche questa (in apparenza) scanzonata ballata. Cristicchi alterna impegno civile a momenti dipinti come fumetti, creando situazioni dove il nostro onirico può galoppare. È stato il vincitore del Festival di Sanremo 2007 con il brano “Ti regalerò una rosa” (vincitrice del Premio della critica e del Premio sala stampa radio-tv). Da ricordare anche le sue partecipazioni a Sanremo nel 2006 con “Che bella gente” (2ª classificata nella categoria “Giovani”); nel 2010 con “ Meno male” e nel 2013 con “La prima volta (che sono morto). Ricordiamo che nell’ottobre del 2013 ha portato in scena al Politeama Rossetti di Trieste il musical “Magazzino 18” (scritto in collaborazione con il giornalista Jas Bernas e diretto da Antonio Calenda, sul dramma delle foibe e sull’esodo giuliano-dalmata), mandato in onda su Rai 1 il 10 febbraio 2014 in occasione del Giorno del ricordo. Oltre che cantautore è scrittore, autore, interprete di monologhi e attore teatrale.

Secondo brano “Cities of dreams” di Terre Differenti. Un viaggio musicale tra le casbah e le oasi di un ipotetico harem del Nord Africa. Per Terre differenti (gruppo nato nel 1998) è riduttivo definirlo un cd prodotto da un ensemble multi etnico di world fusion diretto da Fabio Armani (accanto a lui: Elisabetta Antonini, Houcine Ata, Luca Barberini, Marco Conti, Carlo Cossu, Alessandro D’Aloia, Miguel Coelho Fernandez, Flavio Ferrari, Abdullah Mohamed). Terre Differenti ha realizzato due album: “Terre Differenti” (2000) – CD di musica world fusion con atmosfere ambient e etno-jazz e “Cities of Dreams” (2005) – concept album dalle potenti suggestioni etniche, rock e progressive con influenze di jazz contemporaneo.

Venerdì 6 febbraio

Il primo brano è “Night and day” di Frank Sinatra. Questo brano è stato scritto da Cole Porter nel 1932 per la commedia musicale “Gay Divorce”: due anni dopo fu inserita l’omonimo film (con Fred Astaire e Ginger Rogers) e da quel momento divenne uno standard jazz, grazie anche a Frank Sinatra (ha inciso oltre 2200 brani e più di 60 album). L’artista è stato anche attore e conduttore televisivo statunitense di origine italiana (suo padre si chiamava Anthony Martin ed era un pugile siciliano, originario di Lercara Friddi, nei pressi di Palermo, mentre la madre, Natalina Garaventa, era invece nativa di Rossi di Lumarzo Genova).

Il secondo e ultimo brano è “A un passo da me” del gruppo di Guidonia Palkosceniko al Neon che ha inciso cinque cd con il debutto nel 2005 con “Ikonoklasta”. A cui hanno fatto seguito “Resistenza minore”, “Lungo la strada”, “Disordine Nuovo”. Sin dalla grafica iconoclastica, s’intuisce l’aspetto politico del progetto: crossover politico su una base metal ed un cantante a tratti rap. Disordine Nuovo: in caso di fascismo, opponi resistenza…  L’ultimo cd inciso s’intitola “Lucas” (2011), registrato e mixato da Francesco Grammatico al Db Recording Studio di Tivoli Terme. La grafica è curata da Gianluca Matano. (Guest: Gabriele Nacouzi, Chiara De Simone, Davide Papa).


Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Canio Loguercio, Sgroove, Francesco Camattini, Terre Differenti e Palkosceniko al Neon nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a: info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella e Simone Cristicchi; copertina dell’album “I capolavori di papà Al Bano”; copertina dell’album “Abbey Ruzz” degli Sgroove.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!