Home » NEWS FUORI REGIONE » Pulsano. Paolo De Stefano, Lucio Pierri e Alberto Altamura presentano il volume “Due poeti – Michele Pierri e Piero Mandrillo” (Scorpione Editrice)

Pulsano. Paolo De Stefano, Lucio Pierri e Alberto Altamura presentano il volume “Due poeti – Michele Pierri e Piero Mandrillo” (Scorpione Editrice)

Pulsano/Taranto. Martedì, 16 febbraio (ore 18.00), presso il Palazzo Giannone, Paolo De Stefano, Lucio Pierri e Alberto Altamura presentano il volume  “Due poeti – Michele Pierri e Piero Mandrillo” (Scorpione Editore, 2015).

Il volume è inserito nella collana di Saggi di cultura jonica (diretta da Lucio Pierri e Paolo De Stefano) che si arricchisce dei due scrittori tarantini di adozione, che in vita furono molto vicini spiritualmente e legati da profonda amicizia.  Del primo viene proposto un florilegio di poesie, “Ritratto di Aminta”,  tratte dai suoi scritti , dedicate alla moglie Aminta Baffi e a Taranto sua città natale. Di Mandrillo, per gentile concessione della figlia Mariateresa, si ripubblica un libretto di poesie giovanili, “Uomo nell’Ombra”, non più reperibile perché edito in tiratura assai limita dalla tipografia Leggieri di Taranto nel 1943.

Le biografie premesse alle opere sono particolarmente ampie, perché redatte da persone che furono loro molto vicine, da Lucio, figlio di Michele Pierri, che ha anche annotato le poesie di Ritratto di Aminta, ricche di riferimenti familiari, e da Alberto Altamura, che di Mandrillo è stato amico e conterraneo. La lettura critica di Uomo nell’ombra”è stata curata da Paolo De Stefano. Ecco brevi notizie sui due poeti. Michele Pierri (classe 1899) è stato un chirurgo di fama e un poeta di grande valore, autore di numerose raccolte  apprezzate da illustri critici di valore nazionale: Giacinto Spagnoletti, Oreste Macrì, Carlo Betocchi, Giorgio Caproni, Giuseppe Ungaretti, Maria Corti, Donato Valli,etc. Alcuni titoli: “Contemplazione e rivolta”, “Ritratto di donna”, “Chico ed io”.

Ma la vita di Pierri è stata un’avventura straordinaria tra professione medica, impegno politico, apertura verso i poveri e gli indigenti, dedizione alla cultura e alla letteratura, mantenendo un profilo di alta onestà intellettuale e morale. Piero Mandrillo (classe 1917) è stato, invece, un brillante critico letterario e d’arte, operatore culturale tra i più attivi a Taranto nella seconda metà del Novecento, collaboratore instancabile di giornali e riviste. La sua saggistica contempla studi sul Carducci, sul Pascoli, su importanti autori anglo-americani, nonché su scrittori e romanzieri contemporanei, ed è stata apprezzata a livello nazionale da critici di chiara fama (Flora, Pancrazi,Foligno,  Manara, Valgimigli).

Notevole anche lo studio di poeti dialettali tarantini e della provincia, pubblicato sulla rivista del Comune di Taranto. In questa pubblicazione i curatori hanno voluto recuperare una raccolta (ormai rara) di poesia del Mandrillo “L’uomo nell’ombra”, che risale alla fine degli anni ’40, per documentare anche la sua verve poetica.

Nella foto la copertina del volume “Due poeti”.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!