Home » NEWS FUORI REGIONE » Primo CD del cantautore massafrese Giuseppe D’Amati. A realizzare il suo sogno i Lions Clubs della Zona 11 del Distretto 108 Ab

Primo CD del cantautore massafrese Giuseppe D’Amati. A realizzare il suo sogno i Lions Clubs della Zona 11 del Distretto 108 Ab

Massafra. Sabato 3 maggio (ore 19.00), presso il Teatro Comunale “Nicola Resta”, sarà presentato il CD “Volano dita leggere” che racchiude quattordici brani realizzati dal cantautore-chitarrista Giuseppe D’Amati, vincitore di vari concorsi, tra cui “Un Compact Disc per i giovani”. Concorso quest’ultimo bandito dai Lions Clubs della Zona 11 del Distretto 108 Ab: Massafra-Mottola “Le Cripte” – Club Trainer (Presidente: Michele Libraro), Ginosa “Le Gravine” (Presidente: Luigi Bozza), Castellaneta (Presidente: Rosa Maria Massimeo), Crispiano “Terra delle 100 Masserie” (Presidente: Vincenzo Achille) e il Leo Club Massafra-Mottola “Le Cripte” (Presidente: Annalisa Turi).

“Un sogno che fai da solo è solo un sogno. Un sogno che fai insieme ad altri è realtà”. Le parole di Lennon (dice Annalisa Turi, presidente del Leo Club Massafra-Mottola “Le Cripte”) sembrano ricamare la storia del giovane artista massafrese, che realizza, così, il sogno di incidere un disco. Ha, infatti, letteralmente folgorato la giuria del concorso (Mimmo Cavallo, presidente; Angelo Nigro, Michele Maiellari, Gerardo Spinelli e Luciano Damiani) che l’ha decretato vincitore

Grazie al Service, i Lions hanno provveduto alla realizzazione di 1.000 copie del Cd completo di libretto, progetto grafico e bollino SIAE; all’organizzazione del concerto di presentazione e alla promozione e vendita del CD.

L’esperienza di D’Amati è l’esempio tangibile del modus operandi dei Lions Clubs. Appare efficace chiosare con le parole del Presidente Internazionale, B. Palmer: “Il Service è più di un sogno, è la nostra identità. Noi viviamo per servire gli altri. È quello che ci distingue e ci fa essere un’organizzazione. È la ragione per la quale siamo oggi considerati i leader mondiali del servizio umanitario… follow your dream”.

Classe 90, eclettico e versatile, Giuseppe D’Amati vanta importanti esperienze artistiche sia da solista che con band.

Il titolo dell’album, “Volano dita leggere”,  è evocativo della passione dell’autore, sin da piccolo, per la musica: quasi a voler sfiorare con un tocco leggero delle dita la musica stessa. I brani, prendendo spunto da riflessioni esistenziali e autobiografiche, toccano le corde del cuore parlando di temi quali l’amicizia, il dolore, la speranza, la follia, le altre. Fil rouge è l’amore, inteso come sentimento forte e genuino. Un disco sofisticato e istintivo allo stesso tempo, facilmente orecchiabile, da cui emerge la grande personalità e l’indiscusso talento dell’artista.

Nel disco, spicca la chitarra e l’uso che ne vien fatto dal compositore (laureando in Chitarra presso il Conservatorio “G. Paisiello” di Taranto), caratterizzando ogni brano con diverse linee melodiche che fanno da sfondo alla voce (in due brani del CD è presente la soave voce della giovanissima Rossana De Pace), facendo si che anche gli altri strumenti, basso e batteria, si abbraccino strettamente con essa. L’alternanza dei brani regala un gioco di sonorità accese e ritmate.

Questi i titoli dei brani: “Prelude à l’amour”, “Creatura di giada”, “La storia di Jhonny”, “Il profumo dei fiori”, “Lei ama solo me”, “Il gioco”, “Magica”, “Il mio amico struzzo”, “Ricordo inutile”, “La nostra luna”, “L’odore di casa”, “Un solo bacio”, “Ancora qui” e “Mafra”.

Nelle foto la copertina e il retro del CD.
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!