Home » CULTURA » Presentazione del nuovo romanzo di Raffaele Nigro

Presentazione del nuovo romanzo di Raffaele Nigro

Massafra. Presentazione in anteprima nazionale mercoledì 24 novembre (presso il Teatro Comunale, con inizio alle ore 18,30) del nuovo romanzo di Raffaele Nigro “Fernanda e gli elefanti bianchi di Hemingway” (Edizioni Rizzoli, Collana “Scala Italiani”, pagg. 144, rilegato, € 16,00) uscito lo scorso 10 novembre. L’inconro con lo scrittore lucano è promosso dall’Associazione “Max Cavallo”, in collaborazione con la FIDAPA, l’Associazione “Terra di Puglia”, il Liceo Artistico “V. D’Alò”, il Liceo classico-Scientifico “De Ruggieri”, l’ITIS “Amaldi”, l’ITAS “Mondelli e l’IPSS “Liside” con il patrocinio del Comune di Massafra e della Provincia di Taranto. Dopo i saluti del sindaco dott. Martino Tamburrano, dell’assessore alla Cultura avv. Giandomenico Pilolli, dell’assessore Provinciale alle Politiche Giovanili dott.ssa C. Narinò e del presidente dell’Associazione “Max Cavallo” dott. M. Ladiana, seguirà la breve proiezione “A farewell to beat” (ediz. Fandango). Introduce il prof. E. Catalano, Ordinario di Letteratura Italiana  presso la Facoltà di Lettere Università del Salento.

Relatore lo stesso autore, dott. Raffaele Nigro, scrittore, giornalista, sceneggiatore, caporedattore RAI Puglia. A Massafra è stato altre volte. Lo scorso anno ebbe a presentare anche il suo precedente romanzo “Santa Maria delle Battaglie” (2009). Tra i suoi libri, tutti tradotti in diverse lingue, ricordiamo “I fuochi del Basento” (1987, Premio Supercampiello),  “Ombre sull’Ofanto” (1992), “Malvarosa” (2005, Premi Selezione Campiello e Mondello). Alla presentazione del romanzo intervengono i dirigenti scolatici del Liceo Classico-Scientifico “De Ruggieri e dell’IPSS “Liside”, rispettivamente dott. prof. Stefano Milda prof.ssa dott.ssa P. Secchione. Coordina la prof.ssa Anna Franca Farina, vice presidente dell’Associazione “Max Cavallo”. Come è noto, Ernest Hemingway è stato tra i protagonisti della letteratura americana del secolo scorso e Fernanda Pivano, grazie alle sue traduzioni, ha fatto conoscere quella letteratura agli Italiani. Entrambi sono ora al centro di “Fernanda e gli elefanti bianchi di Hemingway”, Negli anni Cinquanta, Fernanda Pivano aveva convinto Ernest Hemingway a compiere un singolare viaggio in Lucania a caccia di un misterioso animale, una specie di mammut, un gigantesco bue bianco con lunghe zanne, che secondo la leggenda popolava la regione in tempi antichi e che, in base a presunti avvistamenti, abitava ancora i boschi tra il Pollino e la Sila. Comincia così un viaggio che diventa un’immersione nelle leggende popolari, e insieme l’occasione per un’inaspettata storia d’amore tra il vecchio scrittore e una giovane antropologa. Questo episodio dimenticato, che la stessa Pivano avrebbe raccontato a Raffaele Nigro, si svolge in quella zona di confine tra aspirazione alla felicità e desiderio di morte che rappresenta il cuore non solo della personalità di Hemingway, ma anche della grande letteratura del Novecento.


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!