Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Presentato in conferenza stampa il Festival dell’Aurora. È tra i più importanti del Sud e si terrà da agosto a Crotone con eventi musicali, teatrali, letterari, cinematografici…

Presentato in conferenza stampa il Festival dell’Aurora. È tra i più importanti del Sud e si terrà da agosto a Crotone con eventi musicali, teatrali, letterari, cinematografici…

Crotone. Grande attesa per la XVII edizione del Festival dell’Aurora da tutti considerato uno dei più importanti festival di musica del Sud Italia, come è stato anche precisato nel corso di una recente conferenza stampa. Si svolgerà dal prossimo mese di agosto nella città di Crotone, creando un anello di congiunzione tra il passato, dove Pitagora fondò proprio a Crotone la sua scuola, e il futuro: avvicinare le nuove generazioni alla Musica, all’eterogeneità dell’Arte e alla tutela dei Beni Culturali, è una delle mission principali. Nelle passate edizioni il FdA (Festival dell’Aurora) ha ospitato artisti del calibro come Goran Bregović, Michael Nyman, Luis Bacalov, Lucio Dalla, Ludovico Einaudi, Gino Paoli, Cristiano De André, Simone Cristicchi, Antonella Ruggiero, Mario Venuti, Rita Marcotulli, oltre a intellettuali e scrittori come Dacia Maraini e Filippo La Porta.

Con il sottotitolo di “Oltre”, vede per l’edizione di questa estate la direzione artistica del giovane compositore crotonese Franco Eco, che ha ottenuto il premio come “miglior giovane compositore” al “Premio Sonora” per le musiche del film “Oggetti smarriti” di Giorgio Molteni; il Leone d’Oro per il Teatro alla 38esima Biennale di Venezia per le musiche de “Il Corvo” di C. Gozzi; finalista con le musiche di “Assenza” di S. Grisoni al David di Donatello 2006;…).

Tra i promoter del festival, l’attiva Fondazione Odyssea, la quale (per bocca del suo presidente Giovanni Lentini) ha dichiarato: “Oltre” è il titolo dato dall’organizzazione alla XVII edizione del Festival dell’Aurora. La rassegna allestita per il 2016 si propone in una veste completamente nuova e ambiziosa. Quello in corso, infatti, dovrà essere per il Festival l’anno della rinascita e delle definitiva consacrazione, entrando di diritto tra le più importanti rassegne culturali e artistiche del Sud Italia. Ecco perché il 2016 sarà l’anno in cui il Festival dell’Aurora si concentrerà su nuove prospettive culturali per il territorio, puntando tutto sulla valorizzazione dei luoghi storici della città. Dal promontorio di Capocolonna, al Castello di Carlo V, dalla Basilica Cattedrale, alla chiesa dell’Immacolata; dalla chiesa di Santa Chiara, alla chiesa di San Giuseppe; dall’aula magna e i giardini del Liceo Classico Pitagora, alla Villa comunale; con le piazzette e i vicoli del centro storico a fare da palcoscenico naturale per un cartellone di eventi che spazieranno dalla musica classica alla musica pop d’autore, passando per il cinema, il teatro e la letteratura. L’obiettivo è quello di creare finalmente, e per davvero, un anello di congiunzione tra passato e futuro. La speranza (che dovrà diventare prospettiva concreta) sarà quella di avvicinare le nuove generazioni alla musica, al teatro, al cinema, alla letteratura, alla tutela e alla valorizzazione dei Beni culturali per educare loro, cittadini del futuro, e “costringerli” al culto della bellezza attraverso l’esercizio della bellezza, oltre l’effimero e l’apparenza. Due sono i momenti che marchieranno a fuoco vivo questa edizione del Festival dell’Aurora 2016.

Anticipiamo alcuni degli eventi che si terranno in questa edizione del Festival Aurora.

Nella prima parte del festival (agosto 2016) sono previste serate musicali una per ogni artista, con Sergio Cammariere, Morgan, Avion Travel & Peppe Servillo, Eman; serata di cinema con una retrospettiva su Mimmo Calopresti e inoltre serata di letteratura con “Il Caffè Letterario del FdA”.

La seconda parte del festival si terrà nei mesi di settembre/ottobre 2016 prevede serate di teatro (“Il colore del sole” di Andrea Camilleri; “Pericle, principe di Tiro” di W. Shakespeare), serate di musica (Vivaldi; Concerto sinfonico), serate di letteratura, tra cui una dedicata a “Valerio Massimo Manfredi”.

Come abbiamo accennato all’inizio, direttore artistico del festival è il crotonese Franco Eco che è stato molto legato al ligure Fabrizio De Andrè (venne definito dalla critica uno dei più grandi cantautori italiani di tutti i tempi).. Ma ecco quanto venne scritto nel 1970  “Franco Eco e “La Buona Novella”, album de 1970 di Fabrizio De Andrè. Vi è un legame forte tra il crotonese Franco Eco e il ligure De Andrè, un legame che presto dovrebbe concretizzarsi in un rilettura del capolavoro “La Buona Novella” da parte del giovane compositore calabrese. Diceva Fabrizio De Andrè.: “Avevo urgenza di salvare il cristianesimo dal cattolicesimo. I vangeli apocrifi sono una lettura bellissima con molti punti di contatto con l’ideologia anarchica…

E questa esigenza mistica pervade anche l’animo di Franco Eco che ha sempre nel suo cassetto segreto il progetto di una rilettura de “La Buona Novella”, progetto che ha momentaneamente messo da parte, piacevolmente costretto ad altri impegni compositivi. Ma intanto questa edizione del Festival dell’Aurora vedrà la presentazione dello “Stabat Mater”, così che la componente religiosa trovi ospitalità nell’animo di tutti noi”.

Franco Eco, disco d’esordio “Dante Concert” (UdU Records, 2009 (concept album orchestrale sulla Divina Commedia con la prefazione di Giulio Andreotti) ha una lunga gavetta alle spalle e differenti esperienze espressive all’interno della Settima e Ottava Arte (documentari, teatro, programmi televisivi, corti e lungometraggi). Incontrarlo al Festival dell’Aurora sarà un piacere. Queste le date della prima parte della manifestazione: – domenica 14 agosto Capo Colonna, Sergio Cammariere in “Dalla Pace del Mare Lontano”; – lunedì 15 agosto Lungomare Crotone, Mimmo Calopresti Retrospettiva; – martedì 16 agosto Lungomare Crotone, Mimmo Calopresti Retrospettiva; - sabato 20 agosto Capo Colonna, Morgan plays Bach; – domenica 21 agosto Capo Colonna, Eman in “Amen”; – venerdì 26 agosto Capo Colonna, Avion Travel in concerto.

Nelle foto: Il direttore artistico Franco Eco e il presidente della “Fondazione Odyssea” Giovanni Lentini alla presentazione alla stampa del programma del Festival dell’Aurora 2016; il logo del Festival dell’Aurora; la copertina dell’album “La buona novella” di Fabrizio De Andrè.
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!