Home » NEWS FUORI REGIONE » Premio Rodolfo Valentino 2014 Italian Excellence a Castellaneta

Premio Rodolfo Valentino 2014 Italian Excellence a Castellaneta

Castellaneta. Francesca Neri, Bruno Luverà, Maria Pia Ammirati, Pippo Baudo e Maria Paola Sapienza, vedova di Armando Trovajoli, sono i primi destinatari del Premio Rodolfo Valentino 2014 Italian Excellence resi noti dalla Fondazione Rodolfo Valentino che organizza direttamente la manifestazione sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana, con il patrocinio di Comune di Castellaneta, Gal Luoghi del Mito e Regione Puglia, e come partner sociale l’AIRC Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro; il Premio Rodolfo Valentino 2014 si svolgerà il prossimo 4 maggio a Castellaneta, la città natale del grande divo, e comprenderà anche i premi Pugliesi nel Mondo e Terra del Mito New Generation.

Rodolfo Valentino è il pugliese più famoso nel mondo. Di questa terra assolata ha sempre portato dentro la passione, la sua naturale vocazione per la bellezza. Diventò mito tra migliaia di italiani che inseguivano un futuro migliore sulle rotte dei piroscafi: l’America era la frontiera, molti riuscirono a raggiungerla, lui la conquistó. E non fu solo quello sguardo, il fascino magnetico di un’espressione selvaggiamente naturale, a permettergli di diventare icona. Rudy portò oltre oceano un talento, una dote che trasformò in eccellenza; il made in Italy nel senso più ampio della definizione, aveva il suo alfiere. Il Premio Rodolfo Valentino 2014 Italian Excellence quest’anno ha individuato i custodi di quello spirito pionieristico: donne e uomini eccellenti e portatori di eccellenze, capaci di rievocare luoghi e storie di successo, schiere di italiani illustri che con il lavoro, la cultura, l’impegno hanno reso grande il nostro Paese anche oltre i suoi confini naturali. 100 anni fa Rodolfo Valentino emigrò ricco solamente di speranze. Tanti pugliesi lo fecero con lui, diluendo nel flusso della storia vicende personali che non hanno lasciato il segno.

Celebrare la sua unicità è anche occasione per restituire dignità a tutti quegli italiani che hanno fatto grande l’Italia lontano da casa. Senza dimenticare che quell’unicità è nelle opere di personaggi del cinema, del teatro, della cultura, della letteratura, della musica, della moda, del giornalismo, della ricerca, capaci ancora oggi di rendere l’Italia il luogo dell’eccellenza. Piccole e grandi storie da raccontare, quindi, cui il Premio Rodolfo Valentino 2014 Italian Excellence ispirerà la sua stessa esistenza: consegnare al presente la grandezza di personalità nelle quali rivivono il talento e la passione che furono del mito.

La serata di gala del Premio Rodolfo Valentino 2014 Italian Excellence sarà condotta da Gabriella Carlucci.

Il Premio Rodolfo Valentino 2014 Italian Excellence verrà conferito alle eccellenze italiane capaci di rievocare luoghi e storie di successo come quella del mito del cinema muto nato proprio a Castellaneta il 6 maggio 1895; i premiati sono stati designati dall’Academy del Premio Rodolfo Valentino; madrina della serata sarà Sylvie Valentino, la pronipote del grande divo, presidente onorario della Fondazione Rodolfo Valentino.

La statuetta che sarà consegnata ai premiati del Premio Rodolfo Valentino 2014 Italian Excellence riproduce la statua “Aspirazione”, realizzata in memoria di Rodolfo Valentino con i contributi di fans e ammiratori, progettata dallo scultore americano Roger Noble Burnham e inaugurata nella notte tra il 5 e il 6 maggio del 1930 dall’attrice Dolores Del Rio; la statua, collocata in un’aiuola del De Longrpre Park, è a tutt’oggi l’unico monumento eretto a Hollywood per onorare un attore.

Francesca Neri è una delle attrici italiane di più alto spessore, con una trentina di film alle spalle voluta da registi come Carlo Verdone, Gabriele Salvatores e Pupi Avati, indimenticata partner di Adriano Celentano nel 1999 in “Francamente me ne infischio” sua Rai 1.

Bruno Luverà è giornalista e dal 2010 è il volto della rubrica dei libri del Tg1 “Billy” e nel novembre del 1989 è stato inviato a Berlino in occasione della caduta del muro.

Maria Pia Ammirati è laureata in lettere, lavora in Rai come dirigente ed autrice, è vice direttore di Rai 1 ed è presidente del Comitato Pari Opportunità della Rai, oltre a collaborare con riviste e giornali come critico letterario.

Pippo Baudo ritirerà il premio per i suoi 54 anni di televisione in occasione dei 60 anni compiuti dalla televisione italiana, lui che iniziò con “Settevoci”, che ha condotto ben tredici edizioni del festival di Sanremo, un record.

Maria Paola Sapienza è la vedova di Armando Trovajoli che è venuto a mancare un anno fa: verrà premiato alla memoria per aver firmato il musical “Ciao Rudy” con Marcello Mastroianni ma anche per colonne sonore di film come “Riso amaro” e “La ciociara”, le commedie “Rugantino” e “Aggiungi un posto a tavola”, e autore di “Roma nun fa’ la stupida stasera”.
(Franco Gigante)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!